Questo sito contribuisce alla audience di

Milton H.Erickson La Mia Voce Ti Accompagnerà Racconti didattici

Milton H.Erickson 1901-1980 Medico,Psicologo,Psichiatra,Docente alla Wayne State University è considerato il maggior esperto di Ipnosi di tutti i tempi, ha “inventato” la Psicoterapia, modificando l’approccio e la terapia psicologica classica con metodi rivoluzionari…..Elementi fondamentali della terapia e dell’approccio al paziente di Milton H.Erickson sono i Racconti Didattici: usando un linguaggio semplice che tutti potevano comprendere, storie particolari, stravaganti, reminescenze, pensieri bizzarri, fatti inconsueti,episodi della sua vita: che potevano stimolare o far comprendere al paziente, che anche lui aveva provato certe cose e che proprio per questo le poteva capire: l’idem sentire, passione, compassione, partecipazione, coinvolgimento, umanità, al contrario della terapia classica, in cui il terapeuta era freddo e distaccato, provocazioni, giochi, nonsensi, intuizioni, prove di obbedienza per verificare l’effettiva volontà a cambiare del paziente, spiazzamenti, paradossi, prescrizioni del sintomo, doppi legami, invenzioni,metafore,apologhi, aneddoti, curiosità, umorismi, divagazioni apparentemente senza senso, sorprese, enigmi a chiave,ripetizioni, sollecitazioni, cronache di fatti quotidiani o di pura fantasia,divagazioni su animali e su altre situazioni, che potevano lasciare perplesso chi non lo conosceva ancora……..Ma ogni storia di Erickson aveva un suo senso, era un pezzo del puzzle che si componeva, strada facendo, ogni storia mirava ad uno scopo, era uno strumento affilato e nel contempo dolce, era un bisturi raffinatissimo per aprire la mente del paziente, per scoprirne potenzialità inespresse ed insospettate, per traghettarlo al di là del labirinto dei suoi pensieri, per sciogliere il nodo di Gordio, non con elucubrazioni cerebrali astruse, ma come fece Alessandro Magno, con un colpo rapido ed indolore che conduceva a risultati terapeutici sorprendenti ed inarrivabili. Erickson fu un maestro e un precursore in tutti i sensi, era un allenatore dell’anima ante litteram, e non solo dell’anima, in quanto a livello sportivo allenò singoli atleti e squadre che vinsero le olimpiadi …… Sidney Rosen, Psichiatra ed Psicoanalista,Presidente della New York Society for Ericksonian Psycotherapy and Hypnosis, è il curatore del libro che ha raccolto i racconti di Erickson….. Milton H.Erickson lo preferì ad altri, oltre che per la sua preparazione e per la sua poesia …perché come disse, a Sideny Rosen…. “tu mi sei piaciuto subito…e poi avevi anche regalato una rana gialla a mia moglie” ….e quando gli affidò la prefazione di un suo altro libro “Hypnotheraphy” gli disse “ tu sei uno che sa come si gratta un maiale” Perché una persona che rispetta e sa toccare un animale, nel giusto modo, che piace all’animale, deve essere, per forza, una brava persona, almeno secondo Milton H.Erickson.

Milton H.Erickson La Mia Voce ti Accompagnerà I racconti didattici di Milton H. Erickson a cura di Sidney Rosen Astrolabio Psicoterapia

Milton H.Erickson 1901-1980

Medico,Psicologo,Psichiatra,Docente alla Wayne State University,è considerato il maggior esperto di Ipnosi di tutti i tempi,ha “inventato” la Psicoterapia, modificando l’approccio e la terapia psicologica classica con metodi rivoluzionari, e ha segnato il percorso della Psicoterapia moderna, della Comunicazione e della PNL.

Lynn Hoffman che introduce il libro dice di M.H.Erickson:

“….il suo strano modo di porsi a metà strada tra il guaritore e il poeta,tra lo scienziato e il bardo…”

Elementi fondamentali della terapia e dell’approccio al paziente di Milton H.Erickson sono i Racconti Didattici:

usando un linguaggio semplice che tutti potevano comprendere,

storie particolari, stravaganti,reminescenze, pensieri bizzarri, fatti inconsueti,episodi della sua vita:

che potevano stimolare o far comprendere al paziente, che anche lui aveva provato certe cose e che proprio per questo le poteva capire: l’idem sentire:

passione, compassione, partecipazione, coinvolgimento, umanità,al contrario della terapia classica, in cui il terapeuta era freddo e distaccato, provocazioni, giochi, nonsensi, intuizioni, prove di obbedienza per verificare l’effettiva volontà a cambiare del paziente,

spiazzamenti,

paradossi,

prescrizioni del sintomo,

doppi legami,

invenzioni paradossali,

metafore,

apologhi, aneddoti, curiosità, umorismi,

divagazioni apparentemente senza senso, per fare deragliare i pensieri e distogliere dal problema,

sorprese, enigmi a chiave,ripetizioni, sollecitazioni, cronache di fatti quotidiani o di pura fantasia,

storie di animali che presentavano analogie con quanto accadeva o con quello che voleva stimolare, che potevano lasciare perplesso chi non lo conosceva ancora.

Ma ogni storia di Erickson aveva un suo senso,era un pezzo del puzzle che si componeva, strada facendo, ogni storia mirava ad uno scopo,

era uno strumento affilato, e nel contempo dolce,

era un bisturi raffinatissimo per aprire la mente del paziente,

per scoprirne potenzialità inespresse ed insospettate,

per traghettarlo al di là del labirinto dei suoi pensieri,

per sciogliere il nodo di Gordio, non con elucubrazioni cerebrali astruse, ma come fece Alessandro Magno, con un colpo rapido ed indolore

che conduceva a risultati terapeutici sorprendenti ed inarrivabili.

Erickson fu un maestro e un precursore in tutti i sensi, era un allenatore dell’anima ante litteram, e non solo dell’anima, in quanto a livello sportivo allenò singoli atleti e squadre che vinsero le olimpiadi o importanti gare internazionali.

La gara di per sé è l’evento secondario, la conseguenza necessaria di un obbiettivo già raggiunto dentro di noi

Sidney Rosen, Psichiatra ed Psicoanalista,Presidente della New York Society for Ericksonian Psycotherapy and Hypnosis, è il curatore del libro che ha raccolto i racconti di Erickson.

Milton H.Erickson lo preferì ad altri, oltre che per la sua preparazione e per la sua poesia …perché come disse, a Sideny Rosen….

“tu mi sei piaciuto subito…e poi avevi anche regalato una rana gialla a mia moglie”

e quando gli affidò la prefazione di un suo altro libro “Hypnotheraphy” gli disse

” tu sei uno che sa come si gratta un maiale” Perché una persona che rispetta e sa toccare un animale, nel giusto modo,che piace all’animale, deve essere, per forza, una brava persona….

almeno secondo Milton H.Erickson….

Riproduzione riservata Gilberto Gamberini

foto riprodottea fini didattico esplicativi

Le categorie della guida