Questo sito contribuisce alla audience di

Il Paradosso: il linguaggio dell'Inconscio

è una contraddizione tra due livelli logici diversi...Nel paradosso la comunicazione che viene data al paziente non si può né eludere né capire chiaramente. Il paziente è spiazzato nella sua logica e diventa recettivo ad altre suggestioni. Milton H. Erickson diceva: "L'inaspettato può sempre fare deragliare dei pensieri!"...Il paradosso è una contraddizione logica che, se giunge del tutto inaspettata, spiazza il paziente e lo porta a cercare rifugio nella parte emotiva inconscia....Il paradosso obbedisce alla legge del tutto o niente....

Il paradosso è una contraddizione tra due livelli logici diversi.

 

Nell’interazione umana non conta tanto il contenuto del paradosso,

ma l’aspetto relazionale della comunicazione.

 

Nel paradosso la comunicazione che viene data al paziente

non si può né eludere né capire chiaramente.

 

Il paziente è spiazzato nella sua logica e diventa recettivo ad altre suggestioni.

Milton H. Erickson diceva: “L’inaspettato può sempre fare deragliare dei pensieri!”
All’università un professore prese dire: “A me non piace…”

Erickson non gli lasciò finire la frase e disse: “Neanche a me piace la neve!…

E poi, la cosa meravigliosa  è che non ci sono due fiocchi di neve uguali!”

 

Il paradosso è una modalità di comunicazione che si adatta all’inconscio del paziente,

in quanto l’inconscio elabora le parole in modo diverso, analogico, e con minore senso critico.

 

Il paradosso fornisce al paziente degli input mentali inconsci

che allargano le sue potenzialità e le sue prospettive.

 

Il paziente viene messo in una situazione insostenibile dal punto di vista razionale,

per cui deve cercare naturalmente scampo nella parte emotiva.

 

Il paradosso è una contraddizione logica

che, se giunge del tutto inaspettata,

spiazza il paziente

e lo porta a cercare rifugio nella parte emotiva inconscia,

dove può trovare una possibile soluzione al suo problema.

 

Il paradosso obbedisce alla legge del tutto o niente,

nel senso che funziona quando viene immediatamente recepito

oppure non funziona per nulla,

in tale caso, si cercheranno altre modalità di comunicazione con quel paziente.

 

Quando funziona ottiene dei risultati macroscopici

che vanno al di là delle aspettative stesse del terapeuta.

 

Spesso il paradosso rappresenta un abile intuizione

da parte del terapeuta

che, per distogliere il paziente da una logica che lo imprigiona,

deve parlare in modo non logico ed emotivo,

usando la stessa lingua dell’inconscio.

 

Spesso il paradosso avviene per caso

in altre parole non è pensato non è strutturato a livello razionale

ma emerge spontaneamente, dalla parte emotiva

che dobbiamo  imparare a conoscere e lasciare emergere.

 

fonte Gruppo Giunti Firenze maggio 2002 dal libro Ipnosi: dilatare la mente per conoscere e trasformare la realtà Autore  Gilberto Gamberini

 

foto riprodotte a fini didattico educativi  

 

Le categorie della guida