Questo sito contribuisce alla audience di

ManipolazioniBuone, manipolazioni cattive...DipendeAnche daTe

MANIPOLAZIONI CATTIVE Se è un essere umano, con tutti i suoi limiti, ambizioni e prevaricazioni, che possiede, pretende di darti risposte esaustive, salvifiche, risposte a tutto quello che tu chiedi, e che ti dice che deve distruggere tutto quello che sei perché a lui sarà l'architetto della tua nuova vita Se hai bisogno di un capo carismatico da ossequiare e da riverire, che decida per te e che ti fornisca le risposte a tutto...Quando un essere umano, come te, ma, che tu stesso hai posto al di sopra di te; quando quell'essere umano di dirà che solo lui è il bene e che tutto il resto è male, e che tu stesso sei il male, giudicandoti come un Dio, e ti fornirà la salvazione attraverso di lui...Quando ti affiderai completamente a qualcuno, anima e corpo, per non più pensare, per non più soffrire...quando quel qualcuno per magia e per sempre risolverà completamente tutti i tuoi problemi, presenti, passati e i futuri...MANIPOLAZIONI BUONE.. Uno sviluppo che si proietta nel tempo, un benessere che continua al di là di un impalpabile e fugace momento...per far emergere quello che sei dentro. Ti aiuto ad aprire quella porta, la TUA porta, quella tua personale porta che da solo non riesci ad aprire...un modo di porsi dato come possibilità....un input, che poi sarai tu a elaborare, in base al tuo personale modo di essere. Sarai tu a scegliere...Quando non si comprende, quando non si sa, quando non siamo sicuri di qualche cosa, è preferibile chiedere, chiedere all'altro, ed in base alle sue risposte, modulare quello che stiamo facendo...chi ti fornisce degli input, degli spunti di riflessione, che ti fa sorgere dei piccoli dubbi sul esito di un tuo percorso che è sempre stato in salita e nel quale alla fine ti sei sempre ritrovato solo, chi ti fornisce direzioni non univoche, ma che si allargano a raggiera in ogni direzione, che tu puoi percorrere, fino a trovare la tua, nella quale ti rispecchi....e l’osservare il mondo con occhi nuovi, ed allo stesso tempo antichi, come l’entità di un tempo in cui eri, come quando osservavi le cose con occhi da bambino...non esiste una risposta a tutto e per tutte le stagioni della nostra vita....quella risposta dovremmo trovarla dentro di noi, sciogliendo man mano i dubbi, sciogliendo, strada facendo, tutti i nodi.... Una strada, che solo noi possiamo percorrere, in cui a volte siamo in compagnia ed altre volte soli. Manipolazioni buone e manipolazioni cattive…. dipende anche da te, non mitizzare nessun uomo, che non è meglio o peggio di te, ma solo un uomo. Ascoltane la parola, l’emozione, il sentimento, assimilala in te, nelle tue viscere e poi sperimenta le diverse strade della tua vita, accettando le diverse stagioni della Mente e del tuo Cuore...Alla ricerca della Primavera della tua vita ...in cui ti apri come fiore che sboccia...E quel momento, può accadere, se vuoi che accada, in ogni istante della tua vita.

Da sempre

l’uomo ha cercato l’aggregazione con altri esseri umani,

per sentirsi meno solo,

per confrontarsi,

per ascoltare e per parlare,

per condividere percorsi e finalità.

L’Associazione con altri esseri umani

deve garantire uno sviluppo individuale,

che si arricchisce nel confronto con altri.

Uno sviluppo
che si proietta nel tempo,

un benessere che continua

al di là di un impalpabile e fugace momento.

Uno sviluppo

che deve conservare l’integrità dell’individuo

nelle sue espressioni e nelle sue idee,

che devono svilupparsi ed ampliarsi.

Spesso parlando di Erickson viene citata la sua frase

“il terapeuta manipola l’individuo, come una madre, che desidera che il proprio figlio viva”

Tale concetto presuppone una affettività positiva,

cioè un desiderio di far si che l’individuo sviluppi,

non personalità e modelli altrui,

ma la propria,

fino a quel momento compressa

da limiti,

che, spesso, l’individuo stesso si è dato.

Esistono manipolazioni diverse:

Manipolazioni buone:

perché stimolanti la nostra vita,

una terapia di cambiamento,

secondo i nostri individuali modelli.

Secondo i nostri sogni nel cassetto che emergono dal nostro inconscio.

Alla ricerca di un paradiso perduto.

Ti manipolo per far emergere quello che sei dentro.

Ti aiuto ad aprire quella porta,

la TUA porta,

quella tua personale porta

che da solo non riesci ad aprire.

La manipolazione attraverso una affascinazione.

Affascinazione iniziale,

non per importi,

ma, per darti una scossa emotiva iniziale, una motivazione in più.

Affascinazione,

che, spesso, Erickson usava per iniziare un percorso.

Ti scombussolo i pensieri,

quando i pensieri condizionano le vie del tuo cuore

e pretendono di dirigere le tue emozioni.

Anche questa era una strada percorsa da Erickson,

attraverso Paradossi,

Prescrizioni del sintomo,

Spiazzamenti,

e Doppi Legami.

Saturava la mente conscia per liberare l’inconscio: l’inconscio di quella persona.

Ti dico quello che sei, e quello che potresti e dovresti essere.

Se quest’ultima frase,

se questo modo di porsi,

è dato come possibilità,

come faceva Erickson,

che tu potrai sperimentare,

potrebbe essere una buona manipolazione.

Ma sarai tu a valutare se è veramente così.

In altre parole, ti fornisco un input,

che poi sarai tu a elaborare, in base al tuo personale modo di essere.

Sarai tu a scegliere,

e le tue scelte non dovranno essere per forza definitive,

ma per quel momento, per quella situazione.

Questo è un modo che difficilmente i genitori apprenderanno,

perché il loro amore è talmente totale

da comportare

che l’idea del loro bene debba necessariamente coincidere con quella del figlio.

Quando non si comprende,

quando non si sa,

quando non siamo sicuri di qualche cosa,

è preferibile chiedere,

chiedere all’altro,

ed in base alle sue risposte,

modulare quello che stiamo facendo:

per sincronizzare la nostra idea del bene con quella dell’altro.

Come se fosse il percorso tracciato su una strada.

Se la stessa frase “Ti dico quello che sei, e quello che dovresti essere.”

viene data come obbligo o costrizione,

diviene una cattiva manipolazione.

Ti manipolo perchè ti fornisco la mia idea del mondo.

La mia idea è quella che risponderà a tutte le tue domande.

Se la risposta che viene data è salvifica, misteriosa ed eterea,

come avviene in una fede religiosa.

In cui non ti dico come e quando,

non ti dico i particolari del tutto,

ma ti indico semplicemente una direzione, allora può essere una buona manipolazione.

Questo potrebbe anche essere il percorso di una psicoterapia.

La Religione è un anelito,

una speranza di futuro,

una fiamma che si illumina in un momento di buio della nostra vita.

Perché l’uomo, spesso, non trova tutte le risposte alle sue domande nella sola ragione e ha il bisogno di affidarsi all’immenso e all’infinito per superare la propria finitudine.

Ma se è un essere umano,

con tutti i suoi limiti, ambizioni e prevaricazioni, che possiede,

pretende di darti risposte esaustive, salvifiche, risposte a tutto quello che tu chiedi,

e che ti dice che deve distruggere tutto quello che sei perché a lui sarà l’architetto della tua nuova vita; in tal caso è meglio che tu ti faccia sorgere il ragionevole dubbio che stai subendo una cattiva manipolazione.

Viceversa chi ti fornisce degli input,

degli spunti di riflessione,

che ti fa sorgere dei piccoli dubbi sul esito di un tuo percorso che è sempre stato in salita e nel quale alla fine ti sei sempre ritrovato solo,

chi ti fornisce direzioni non univoche,

ma che si allargano a raggiera in ogni direzione,

che tu puoi percorrere,

fino a trovare la tua,

nella quale ti rispecchi;

allora puoi credere che sarà una buona manipolazione,

perché chi ti fa riflettere ed allarga le tue possibilità,

stimolerà le tue potenzialità a compiere le scelte migliori per la tua vita.

E’ il Pensiero divergente, che Erickson propugnava.

e l’osservare il mondo con occhi nuovi,

ed allo stesso tempo antichi,

come l’entità di un tempo in cui eri,

come quando osservavi le cose con occhi da bambino.

Manipolazioni buone o cattive, dipende anche da te.

Quando in qualcuno tu cerchi le risposte a tutto,

quando deleghi qualcuno che decida per te e per la tua vita,

vorrà dire che sei già preda di una cattiva manipolazione,

alla quale ti sei consegnato, anima e corpo,

senza trattenere nulla per te.

Se hai bisogno di un capo carismatico da ossequiare e da riverire,

che decida per te e che ti fornisca le risposte a tutto,

smettendo di pensare con la tua testa,

allora ti sarai consegnato ad una cattiva manipolazione.

Quando un essere umano, come te,

ma, che tu stesso hai posto al di sopra di te;

quando quell’essere umano di dirà che solo lui è il bene e che tutto il resto è male,

e che tu stesso sei il male,

giudicandoti come un Dio,

e ti fornirà la salvazione attraverso di lui,

allora potrai stare sicuro che si tratta di una cattiva manipolazione.

Quando ti affiderai completamente a qualcuno, anima e corpo,

per non più pensare,

per non più soffrire;

quando quel qualcuno per magia

e per sempre

risolverà completamente tutti i tuoi problemi,

presenti, passati e i futuri;

allora potrai stare sicuro che si tratterà di una cattiva manipolazione.

Niente è così semplice come sembra,

non esiste, come spesso vorremmo,

una verità rivelata dall’uomo,

non esiste una risposta a tutto e per tutte le

stagioni della nostra vita;

a volte indossi una maschera,

ora è il tempo di toglierla

non esiste una risposta a tutto e per tutte le stagioni della nostra vita;

quella risposta dovremmo trovarla dentro di noi,

sciogliendo man mano i dubbi,

sciogliendo, strada facendo, tutti i nodi

e lasciando che la pioggia porti via la polvere del tempo,

e che le parole ascoltate, come vento,

scuotano granitici e, allo stesso tempo, fragili pensieri,

apparente sicurezze.

Una strada,

che solo noi possiamo percorrere,

in cui a volte siamo in compagnia ed altre volte soli.

Manipolazioni buone e manipolazioni cattive….

dipende anche da te,

non mitizzare nessun uomo,

che non è meglio o peggio di te, ma solo un uomo.

Ascoltane la parola,

l’emozione,

il sentimento,

assimilala in te, nelle tue viscere

e poi sperimenta le diverse strade della tua vita,

accettando le diverse stagioni della Mente e del tuo Cuore.

Accettando la sofferenza di un tempo e di uno spazio breve e concentrato,

come quello di un tango.

Alla ricerca

della Primavera della tua vita,

in cui ti apri come fiore che sboccia.

E quel momento,

può accadere,

se vuoi che accada,

in ogni istante della tua vita.

Nelle cose non ancora accadute,

esistono più verità.

E quella che racconta lo psicoterapeuta,

forse, è meno verità di quella raccontata dal paziente,

ma, se “una mezza verità”

ti fa entrare in sintonia con te stesso e realizza i tuoi sogni,

allora diviene una grande e bella verità,

perché è nella direzione della tua felicità.

Riproduzione riservata Gilberto Gamberini

foto riprodotte a fini didattico educativi

Le categorie della guida