Questo sito contribuisce alla audience di

Alan W.Watts Il Tao: La via dell’acqua che scorre

Tao (il flusso della natura), Wu- Wey (non forzare le cose) e Te (il potere che viene da ciò)...Il tao è il corso della corrente, è il lasciarsi andare... è la via dell'acqua che scorre. Il tao è lo scorrevole corso della natura e dell'universo....Lo scorrere del respiro, il canto del gallo in lontananza, la luce sul pavimento, il sussurro del vento, la quiete... e questo l'aspetto yin della vita taoista, che perciò non esclude l'aspetto yang di godere nel vigore, perciò la disciplina del t'ai chi chuan, del movimento del corpo, che scorre e dondola, viene tenuto in considerazione come lo stare seduti in meditazione.... Il wu-wey è uno stato di coscienza quasi di sogno, fluttuante...."Una volta io, Chuang-Chou, sognai di essere una farfalla, una farfalla che svolazzava felice. Io non sapevo che essa era Chuang-Chou. All'improvviso mi svegliai e fui veramente di nuovo Chuang-Chou. Tuttavia io non so se ero io che stavo sognando di essere una farfalla, oppure si sono una farfalla che sogna di essere Chuang-Chou."... Il pensiero nasce dalla sconfitta. Quando l'azione è soddisfacente non c'è alcun motivo per mantenere l'attenzione... la possibilità di sopravvivere e migliore allorché non vi è l'angoscia del sopravvivere... essere preoccupati di sopravvivere significa consumare se stessi... il maestro venne perché era il suo tempo... se ne andò perché seguì il corso della natura….

Watts passa a spiegare cosa si intende

per Tao (il flusso della natura),

Wu- Wey (non forzare le cose)

e Te (il potere che viene da ciò)

Attingendo alle antiche fonti di Lao-tzu, Chuang-tzu, il libro Kuan-tzu e l’I King …..

Noi stessi e la natura, siamo un unico e stesso processo che è il Tao…..

Il tao è un processo della natura… la natura e ciò che è così di per sé….

Il tao è il corso della corrente, è il lasciarsi andare… è la via dell’acqua che scorre.

Il tao è lo scorrevole corso della natura e dell’universo.

Lo scorrere del respiro, il canto del gallo in lontananza, la luce sul pavimento, il sussurro del vento, la quiete… e questo l’aspetto yin della vita taoista,

che perciò non esclude

l’aspetto yang di godere nel vigore,

perciò la disciplina del t’ai chi chuan, del movimento del corpo,

che scorre e dondola, viene tenuto in considerazione

come lo stare seduti in meditazione….

Il wu-wey è uno stato di coscienza quasi di sogno,

fluttuante, in modo tale che il mondo fisico

perde la dura realtà normalmente presente nel senso comune.

“Una volta io, Chuang-Chou, sognai di essere una farfalla, una farfalla che svolazzava felice. Io non sapevo che essa era Chuang-Chou. All’improvviso mi svegliai e fui veramente di nuovo Chuang-Chou. Tuttavia io non so se ero io che stavo sognando di essere una farfalla, oppure si sono una farfalla che sogna di essere Chuang-Chou.”…

Il pensiero nasce dalla sconfitta.

Quando l’azione è soddisfacente non c’è alcun motivo per mantenere l’attenzione…

la possibilità di sopravvivere e migliore allorché non vi è l’angoscia del sopravvivere…

essere preoccupati di sopravvivere significa consumare se stessi…

il maestro venne perché era il suo tempo…

se ne andò perché seguì il corso della natura….

Foto e testi riprodotti a fini didattici ed esplicativi non commerciali

Le categorie della guida