Questo sito contribuisce alla audience di

Batman Begins….Il mondo delle certezze capovolte

un mondo sempre più capovolto. Da osservare a testa in giù, come pipistrelli... una specie di Batman begins...gli adulti perdono ...la capacità di progettare la loro vita, gli adulti sono sommersi da messaggi paradossali e contraddittori....La vita dell’uomo appare sempre di più come una grande manipolazione....Ed ora si è superata anche l'ultima certezza quella della sicurezza, tutti divenuti bersagli viventi di una violenza globale... Il confronto, la partecipazione, la presenza, la parola dell'adulto è già un sollievo per il bambino che non è lasciato solo a cercare le risposte nel suo immaginario, sempre più pieno di fantasmi e di paure, al pari di quello dell’adulto. Insieme, adulti e bambini, potranno sostenersi l’un l’altro e nelle incertezze dell’uno e dell’altro plasmarsi alla ricerca di un uomo diverso, più fragile ma al contempo più vero...E nelle domande e nelle risposte che gli adulti cercheranno assieme ai cuccioli di uomo che si costruirà un futuro diverso.

Batman Begins….Il mondo delle certezze capovolte

 

E’ un mondo sempre più capovolto.

Da osservare a testa in giù, come pipistrelli…

una specie di Batman begins…

in questo mondo capovolto è difficile valutare e rispondere secondo le certezze di prima ….

Non so quanti adulti riescano a dominare le loro angosce

perchè sempre di più perdono le loro certezze, corporee, mentali

(sui giornali e nelle conferenze si dice  di tutto e il contrario di tutto,

come se stupire ed essere originali ad ogni costo rappresentasse la nuova frontiera della verità)

gli adulti perdono il lavoro, la sicurezza del lavoro, quindi perdono la sicurezza del loro futuro,

la capacità di progettare la loro vita,

gli adulti sono sommersi da messaggi paradossali e contraddittori,

sono spinti a ricercare in se stessi dei valori

e per contro sono bombardati da continui modelli di  non valori,

hanno garantita la loro privacy e nel contempo si rendono conto di essere in balia di un grande Fratello che li spia, dovunque.

 

La vita dell’uomo appare sempre di più come una grande manipolazione,

un meccanismo per creare  infelici e potenziali psicopatici.

Ed ora si è superata anche l’ultima certezza quella della sicurezza,

tutti divenuti bersagli viventi di una violenza globale che dagli aerei di New York e dalle scuole di Beslan, investe i treni in Spagna, il metrò e gli autobus di Londra, agli alberghi e ai mercati dell’Egitto.

Non è facile per un adulto già angosciato, togliere l’angoscia ai propri figli, e dare risposte a delle domande a cui lui stesso non sa cosa rispondere.

Cosa fare?

Il silenzio degli adulti aumenta l’angoscia dei bambini e li spinge a  cercare e ad accettare qualsiasi risposta.

Il confronto, la partecipazione, la presenza, la parola  dell’adulto è già un sollievo per il bambino che non è lasciato solo a cercare le risposte nel suo immaginario, sempre più pieno di fantasmi e di paure, al pari di quello dell’adulto.

Insieme, adulti e bambini,

potranno sostenersi l’un l’altro

e nelle incertezze dell’uno e dell’altro

plasmarsi alla ricerca di un uomo diverso,

più fragile  ma al contempo più vero.

E nelle domande e nelle risposte

che gli adulti cercheranno assieme ai cuccioli di uomo

che si costruirà un futuro diverso.

 

Riproduzione riservata GilbertoGamberini

 

Foto riprodotte per scopi didattico esplicativi

Le categorie della guida