Questo sito contribuisce alla audience di

Influenza, dal segreto del vino nuova arma per combatterla

Dal segreto del vino rosso una nuova speranza per difenderci dall'influenza... Il vino, ovvero la sostanza contenuta in esso, il resveratrolo, si comporta come quando la parola diviene magia e diviene modulazione e stimolo del sistema immunitario....Il vino scioglie la parola e la rende fluida, la colora.....

Influenza, dal segreto del vino nuova arma per combatterla
Dal segreto del vino rosso una nuova speranza per difenderci dall’influenza. Prodotti a base di resveratrolo, l’ingrediente antiossidante che spiega i benefici del ‘bicchiere’ consumato durante i pasti, possono rappresentare “un aiuto importante per ‘armare’ il nostro organismo contro i virus influenzali, soprattutto quello di tipo A”. Ma anche, “è del tutto verosimile”, contro il germe “killer” dell’influenza aviaria. Parola di Carlo Grassi, professore emerito di Malattie respiratorie all’università di Pavia. Oltre 500 pubblicazioni sulle maggiori riviste internazionali suggeriscono “le potenzialità del resveratrolo per rafforzare le risposte immunitarie contro le malattie infettive da batteri e virus in generale“, spiega l’esperto all’Adnkronos Salute. In particolare contro virus influenzali ed erpetici (Herpes simplex e Citomegalovirus) e Hiv, in tutti i casi come “coadiuvante ai farmaci antivirali”. E, la recente scoperta di alti livelli di resveratrolo nelle radici dell’erba medicinale Polygonum cuspidatum, ricorda Grassi, ha permesso lo sviluppo e la produzione di composti a base di questo principio attivo. Il resveratrolo del vino rosso balzò agli onori delle cronache all’inizio degli anni ‘90, quando uno studio epidemiologico (che venne poi chiamato “Studio del paradosso francese”) lo identificò come la ragione per cui gli abitanti d’Oltralpe, nonostante una dieta molto ricca di grassi, mostrassero una bassa incidenza di malattie cardiovascolari.

Da allora, però, si e’ dimostrato che questa sostanza, di cui sono molto ricchi l’uva rossa ma anche le noccioline americane e i pinoli, “può essere un valido supporto per migliorare l’efficienza del nostro sistema immunitario - prosegue Grassi - in special modo contro tutti i comuni agenti patogeni di origine infettiva”. Varie ricerche, tra cui “uno studio condotto in collaborazione con l’Istituto superiore di sanita’ e pubblicato sul “Journal of Infectious Diseases” - precisa il medico - hanno provato un effetto contro il virus influenzale A, anche se non si tratta di un’azione “specifica”. Il resveratrolo - tiene infatti a precisare lo specialista - non e’ un anticorpo mirato contro un determinato microrganismo, bensì “spreme” le “baionette” del nostro sistema immunitario potenziandolo contro virus e batteri“. Una buona notizia soprattutto perchè - denunciano le autorità sanitarie - le malattie infettive stanno aumentando in tutto il mondo, anche con la comparsa di patologie nuove. E ad esempio nel caso dell’influenza, l’intervento di prevenzione piu’ efficace, ossia la vaccinazione, e’ necessario ma non sempre sufficiente a ridurre episodi e conseguenze. Da qui l’interesse del resveratrolo, che agendo non sulla struttura del virus ma sulla cellula infettata, apre - a detta degli esperti - “un ampio spazio di utilizzo nelle diverse forme di influenza e non contro un unico ceppo virale”.

Fonte Doctor News

Il vino, ovvero la sostanza contenuta in esso, il resveratrolo, si comporta come quando la parola diviene magia, modulazione e stimolo del sistema immunitario, come nell’immaginario che diviene psicoterapia.

Non uno stimolo specifico ma un levarsi di scudi per difenderci dal di dentro….

Vino, in quantità moderate come terapia….

Il vino come psicoterapia ….scioglie la parola e la rende fluida, la colora.

Gilberto Gamberini riproduzione riservata

foto riprodotte a fini didattico esplicativi

Le categorie della guida