Questo sito contribuisce alla audience di

Il Paradosso della sdrammatizzazione

Può determinare un vero e proprio Spiazzamento, e fungere da “apriscatole” dei suoi pensieri convergenti, e portarlo altrove.....“E a sua vagina può provare il piacere maligno di ridurlo ad un misero ciondolino!” La paziente è sul canale sensoriale percettivo (ricordo del dolore) e M.H.Erickson la sposta sul visivo.... è un cambiamento radicale di rappresentazione del problema, che inverte i rapporti di forza, ...un inizio del cambiamento.

Le Battute,

le Sdrammatizzazioni,

e le brevi Storie Paradossali ,

inserite nel contesto della psicoterapia o dell’Ipnosi,

quando un paziente è ripiegato su se stesso,

avvolto nella spirale del suo problema,

possono concorrere a determinare un cambiamento di punto di vista,

e determinare una “pausa” che lo può rendere recettivo ad altri input.

Può determinare un vero e proprio Spiazzamento,

e fungere da “apriscatole” dei suoi pensieri convergenti,

e portarlo altrove.

Queste particolari modalità di comunicazione

possono sciogliere la tensione del paziente con un sorriso,

che durante la terapia equivale ad una risata liberatoria.

Inoltre concorrono a creare il “rapport”.

Nel libro “Milton H.Erickson La mia voce ti accompagnerà” di Sidney Rosen, troviamo un esempio di sdrammatizzazione che sposta il punto di vista della persona.

Nel racconto didattico “Il piacere maligno”, riferendosi ad un pene eretto gagliardo e spaventevole, M.H.Erickson afferma:

“E a sua vagina può provare il piacere maligno di ridurlo ad un misero ciondolino!”

La paziente è sul canale sensoriale percettivo (ricordo del dolore) e M.H.Erickson la sposta sul visivo….

è un cambiamento radicale di rappresentazione del problema,

che inverte i rapporti di forza,

…un inizio del cambiamento.

Riproduzione Riservata Gilberto Gamberini

foto riprodotte a fini didattico educativi

Le categorie della guida