Questo sito contribuisce alla audience di

PTSD La grande piccola guerra quotidiana del mal vivere

ricordi intrusivi del trauma, che si concretizzano in 'flashback' della situazione negativa vissuta ....A volte si arriva ad attacchi di panico, paura o aggressività scatenati da stimoli che producono un improvviso ricordo o ripropongono il trauma. .....in molti casi... può evolvere in una modificazione permanente della personalità....la malattia delle conseguenze della grande guerra globale e della grande piccola guerra quotidiana che assilla ognuno di noi....e che in qualche caso può divenire disperazione......la malattia del vivere, del mal vivere, della incertezza quotidiana che ti allontana dai porti sicuri della tua vita e ti trascina al largo nel mare crudele.... come per Ulisse...nel vortice tra Scilla e Cariddi....in balia di Giganti che ti possono solo mangiare... la vita è un viaggio....ma sempre più appare come un viaggio tormentato...in balia di eventi che sfuggono di mano e che colpiscono sempre di più ignari cittadini, colpevoli solo di vivere.... PTSD la sindrome che accomuna ricchi e poveri...ma che come sempre per questi ultimi si somma a precedenti frustrazioni e dolori... perchè la sofferenza psichica segue i suoi sentieri al di la di quello che la ragione propone.... Sindrome del non ritorno...sindrome del viaggio che continua e che non finisce mai senza un porto sicuro a cui approdare....

da univadis Roma, 18 gen. (Adnkronos Salute) - Il medico viene denunciato da un paziente? Il pericolo che corre è di ‘incappare’ in una vera e propria patologia: il disturbo post-traumatico da stress, che puo’ provocare dall’insonnia fino agli attacchi di panico. La stessa sindrome che colpisce chi ha subìto un rapimento, ha assistito ad attacchi terroristici o a catastrofi naturali. A descriverne cause e sintomi e’ la psichiatra e psicoterapeuta Adelia Lucattini, intervenuta ad convegno sul tema delle denunce ‘facili’ in sanita’, organizzato dall’Amami (Associazione medici accusati di malpractice ingiustamente), in corso a Roma.

…. I sintomi appaiono dopo un periodo di latenza che va da poche settimane a sei mesi. …..Non è raro, poi, che i medici ’sotto accusa’ facciano incubi ricorrenti sull’ospedale e sui pazienti e che vivano veri e propri ricordi intrusivi del trauma, che si concretizzano in ‘flashback’ della situazione negativa vissuta (processo, interrogatorio, momento dell’errore). …… A volte si arriva ad attacchi di panico, paura o aggressività scatenati da stimoli che producono un improvviso ricordo o ripropongono il trauma. …..in molti casi, un decorso cronico del disturbo, che può evolvere in una modificazione permanente della personalità”. (StgB/Adnkronos Salute)

PTSD Post Traumatic Stress Desorder

la malattia delle conseguenze della grande guerra globale e della grande piccola guerra quotidiana che assilla ognuno di noi….e che in qualche caso, come ipotesi, può divenire disperazione……la malattia del vivere, del mal vivere, della incertezza quotidiana che ti allontana dai porti sicuri della tua vita e ti trascina al largo nel mare crudele….

come per Ulisse…nel vortice tra Scilla e Cariddi….in balia di Giganti che ti possono solo mangiare…

la vita è un viaggio….ma sempre più appare come un viaggio tormentato…in balia di eventi che sfuggono di mano e che colpiscono sempre di più ignari cittadini, colpevoli solo di vivere….

PTSD la sindrome che accomuna ricchi e poveri…ma che come sempre per questi ultimi si somma a precedenti frustrazioni e dolori…

perchè la sofferenza psichica segue i suoi sentieri al di la di quello che la ragione propone….

Sindrome del non ritorno…sindrome del viaggio che continua e che non finisce mai senza un porto sicuro a cui approdare….

Sindrome dei fantasmi e degli incubi….l’avanzare del niente che, a volte, occupa il tutto….

fino al non ritorno completo….la follia

Riproduzione riservata Gilberto Gamberini

foto riprodotte a fini didattico educativi

Le categorie della guida