Questo sito contribuisce alla audience di

Tumore della madre...parlarne coi figli più piccoli

Nel tumore di uno dei genitori, vi sono due solitudini che conservano gelosamente i loro dolori....quello dei figli e quello del genitore.... il non parlare, pensando che il bambino non possa capire, alimenta quella solitudine....alimenta altri pensieri.... Esperienza devastante per la madre .... a cui si aggiunge la paura di non possedere il proprio futuro.... e di non esserci per seguire i propri figli.... quasi una colpa....il pensiero di poter morire...

da univadis fonte Roma,  (Adnkronos Salute) - Più aiuto ai genitori malati di tumore per comunicare con i loro figli piccoli. A considerare essenziale l’apporto di specialisti nella delicata fase di dialogo, in particolare fra una mamma con un cancro al seno e il suo bambino, sono i ricercatori dell’università di Oxford, autori di un’indagine sul ‘British Medical Journal’.

Gli esperti hanno intervistato 37 madri colpite dalla patologia e 31 dei loro figli fra i 6 e i 18 anni. A emergere è stata la conoscenza, assai più dettagliata di quanto si potesse pensare, dei bambini riguardo al tumore. Guardando la televisione, parlando con i coetanei o grazie alle campagne di sensibilizzazione, infatti, i piccoli hanno ‘immagazzinato’ molte informazioni su cos’è il cancro e sul fatto che potrebbe essere una malattia da dover combattere anche per tutta la vita. L’impatto con la diagnosi di tumore alla propria mamma, di conseguenza, può essere devastante per un bambino. ”E molto spesso - spiega Gillian Forrest, uno degli studiosi - i genitori sottovalutano l’immenso dolore che può investire un piccolo in questi momenti, proprio perchè non immaginano che lui sappia cos’è il cancro. …..”. (StgB/Adnkronos Salute)

 

La mente inconscia dei bambini immagazina dati, apparentemente invisibili….

Si soffre di più quando non si comprende….

Nel tumore di uno dei genitori, vi sono due solitudini che conservano gelosamente i loro dolori….quello dei figli e quello del genitore….

il non parlare, pensando che il bambino non possa capire, alimenta quella solitudine….alimenta altri  pensieri….

Esperienza devastante per la madre  ….

a cui si aggiunge la paura di non possedere il proprio futuro….

e di non esserci per seguire i propri figli….

quasi una colpa….il pensiero di poter morire…

 

In realtà, i progressi della scienza, in molti tipi di tumore, hanno compiuto passi da gigante…la conoscenza la consapevolezza che una cura è possibile scemerà tante paure…..

a volte le paure sono più grandi della realtà delle cose

parlarne le allontanerà ancora di più…e unirà quella famiglia in una consapevolezza diversa, in una condivisione più grande di lotta per la vita…per esistere ancora…per vivere ancora….insieme…

Gilberto Gamberini

Le categorie della guida