Questo sito contribuisce alla audience di

Raffaello Balzo Solo frecce d'amore che trafiggano il cuore

Sinceramente, avevo dissuaso Raffaello Balzo dal partecipare ad un reality show… Perché troppo estremizzate le situazioni emotive, fino al limite della rottura…. Perché troppo estremizzate le rivalità per acquisire la vittoria finale…. Perché tutto deve fare necessariamente spettacolo…. e lo fanno molto di più nostri difetti, piuttosto che i nostri pregi….. Se si vuole modificare il carattere ed il comportamento di un individuo… bisogna spingerlo a combattere per la vita … e la mancanza di cibo….la fame sono il mezzo… Non starò a ripetere le mie considerazioni su fame vera per necessità di vivere e fame, a tempo, nei reality per fare spettacolo….. Possono essere anche fastidiosi gli eccessi…. in qualsiasi direzione…. Anche il grillo parlante in Pinocchio diceva cose sensate…. ma le cose sensate rischiano di essere noiose ed una scarpata, sinceramente, gliela avrei data anche io a quel grillo…. Meglio l’Isola dei famosi…. un singolar tenzone in un luogo delimitato, chiaro, limpido con l’acqua intorno altrettanto limpida e la sabbia chiara….. con una Simona Ventura colorata….. Metaforicamente, fa venire in mente Robinson Crusue, un mito della infanzia di più generazioni…. la voglia di scoprire come l’uomo può sopravvivere, quando si trova senza il sostegno della sua tecnologia…. una battaglia tra lui e natura…. cercando di studiarla di comprenderla per carpirne i segreti, che permettono all’uomo di non soccombere….. ma di integrarsi in essa…. di fondersi con lei, come tenera amante…. Questo vorrei dire a Raffaello Balzo…. se potessi dirlo….Non farei come nelle nostre città…. Non farei la guerra a nessuno…. Non passerei ai semafori prima degli altri…. Non guarderei ai pedoni come a scarafaggi…. L’isola dei famosi può essere un test per sfuggire a questi atteggiamenti comuni, che non sono reality, ma realtà….. E quella realtà…. con spirito diverso, vorrei che si potesse superare nei reality… per sublimarla e ritrovarsi un passo più in là nel cammino della vita….. Un passo più in là, nel cammino della esistenza…. Affinché le frecce siano solo frecce d’amore e che, quando trafiggono, trafiggano solo un cuore …..

Raffaello Balzo nell’Isola dei famosi. Solo frecce d’amore che trafiggano il cuore.

Sinceramente,

avevo dissuaso Raffaello Balzo

dal partecipare ad un reality show…

Perché troppo estremizzate le situazioni emotive,

fino al limite della rottura….

Perché troppo estremizzate le rivalità

per acquisire la vittoria finale….

Perché tutto deve fare necessariamente spettacolo….

e lo fanno molto di più nostri difetti,

piuttosto che i nostri pregi…..

Se si vuole modificare

il carattere ed il comportamento di un individuo…

bisogna spingerlo a combattere per la vita …

e la mancanza di cibo….la fame sono il mezzo…

Non starò a ripetere le mie considerazioni

su fame vera per necessità di vivere

e fame, a tempo, nei reality per fare spettacolo…..

Possono essere anche fastidiosi gli eccessi….

in qualsiasi direzione….

Anche il grillo parlante in Pinocchio diceva cose sensate….

ma le cose sensate rischiano di essere noiose

ed una scarpata, sinceramente,

gliela avrei data anche io a quel grillo….

Meglio l’Isola dei famosi….

un singolar tenzone

in un luogo delimitato, chiaro, limpido

con l’acqua intorno altrettanto limpida e la sabbia chiara…..

con una Simona Ventura colorata…..

Metaforicamente, fa venire in mente Robinson Crusue,

un mito della infanzia di più generazioni….

la voglia di scoprire come l’uomo può sopravvivere,

quando si trova senza il sostegno della sua tecnologia….

una battaglia tra lui e natura….

cercando di studiarla di comprenderla

per carpirne i segreti,

che permettono all’uomo di non soccombere…..

ma di integrarsi in essa….

di fondersi con lei,

come tenera amante….

Questo vorrei dire a Raffaello Balzo….

se potessi dirlo….

Non farei come nelle nostre città….

Non farei la guerra a nessuno….

Non passerei ai semafori prima degli altri….

Non guarderei ai pedoni come a scarafaggi….

L’isola dei famosi

può essere un test per sfuggire a questi atteggiamenti comuni,

che non sono reality, ma realtà…..

E quella realtà….

con spirito diverso,

vorrei che si potesse superare nei reality…

per sublimarla e ritrovarsi un passo più in là

nel cammino della vita…..

Un passo più in là,

nel cammino della esistenza….

Affinché le frecce siano solo frecce d’amore e che,

quando trafiggono,

trafiggano solo un cuore …..

Simona Ventura riesce a dare quel tocco di classe,

di spontanea popolanità e di ironia,

che sdrammatizza la trasmissione….

Perché, effettivamente, quest’anno,

le condizioni sono estreme

ed estreme ed acuite potranno essere

le tensioni e le reazioni emotive individuali….

Resta la mia perplessità sui reality….

che, credo, ad un certo punto, si dovranno pur fermare….

altrimenti, l’evoluzione sarà lo spettacolo delle arene romane….

completamente dal vivo….

Più reality di così si muore…..

già il problema sta proprio qui…

nelle arene si moriva….

Non credo che gli autori e gli ideatori

potranno e vorranno spingersi a tanto,

ma se l’evoluzione dei costumi continua,

accanto alla perdita progressiva dei valori…

potrebbe essere

un progressivo assuefarsi del pubblico alla estremizzazione, fintanto che nulla sembrerà strano….

Proviamo solo a pensare alla morte…..

ci stiamo abituando…

tanto che se non è spettacolare,

cessa di essere reale e coinvolgente….

E’ pericolosa questa china….

Dall’abituarsi ad andare oltre,

alla giustificazione di quell’oltre il passo è breve…..

Utili idioti se ne trovano sempre…..

Credo che un limite bisogna darselo….

L’isola dei famosi possiede questo limite….

E se piace e coinvolge bisogna sforzarci di capire,

senza esagerare nelle inutili critiche,

spesso fatte per mettersi in mostra….

e neppure negli ostentati complimenti a tutto e a tutti,

che sono ancora più fastidiosi…..

ma un giusto mezzo….

per trovare il giusto equilibrio tra le cose…..

Copyright © 2004-2006 [Gilberto Gamberini]. Tutti i diritti riservati.

foto riprodotte a fini didattico esplicativi e non commerciali

Le categorie della guida