Questo sito contribuisce alla audience di

E' arrivato il carnevale

La maschera ti toglie la maschera .....Con la maschera non ci travestiamo, forse lo facevamo prima quando ci illudevamo di non averla addosso. Per esorcizzare la nostra vita, i nostri stress le nostre paure, le nostre incertezze e timidezze possiamo scegliere quale maschera, non la più bella, ma quella che ci rappresenta meglio.....E’ difficile avere un coraggio che duri una vita, è possibile trovare il coraggio che duri un giorno….Il carnevale non terminare…. Fai orecchie da mercante, e continua a danzare.... Se vuoi ....puoi anche volare..... Mentre a Cento nello sfilare ti lasci coinvolgere dal carnevale….. E' arrivato il carnevale..... una buona ragione per a Cento andare.... Metterci la maschera per un giorno, per toglierci la maschera di ogni giorno....Su Telesanterno in "Dolce e amaro" Ore 13,15 Martedì 30 Gennaio, Mercoledì 31 Gennaio, Giovedì 1 Febbraio. Ore 23,15 Venerdì 2 Febbraio

Mettersi la maschera per togliersi la maschera….

mettersi una maschera

per quello che vorremmo essere

ma che non riusciamo ancora ad essere, ma che potremmo essere….

la maschera ci permette quel volo oltre il nostro bozzolo chiuso…

in un mondo in cui gli spazi individuali sono sempre più ristretti….

in cui dobbiamo percorrere solo vie obbligate….

La maschera ti toglie la maschera

Metterci la maschera per un giorno,

per toglierci la maschera di ogni giorno

e far riemergere i nostro inconscio, quello che siamo,

ma che non riusciamo mai ad essere

Con la maschera non ci travestiamo,

forse lo facevamo prima quando ci illudevamo di non averla addosso.

Per esorcizzare la nostra vita, i nostri stress le nostre paure,

le nostre incertezze e timidezze possiamo scegliere quale maschera,

non la più bella,

ma quella che ci rappresenta meglio.

E’ difficile avere un coraggio che duri una vita, è possibile trovare il coraggio che duri un giorno….

Può essere una psicoterapia di una notte e di un giorno, in attesa che tu ti abitui ad amare e frequentare le tue notti e i tuoi giorni, quelli che porti dentro di te, quelli del tuo inespresso amore….

Dalla antica Roma, le feste in onore del Dio Saturno, dai Baccanali, l’uomo riscopriva la libertà del parlare, del dire quello che nascondeva il suo cuore, del criticare, del riscattare il suo ruolo e la sua condizione, del mangiare, del bere, del giocare, del corpo e dell’anima, che voleva godere, al pari della mente che voleva sapere, quando lo schiavo diveniva per un sol giorno padrone…in un inversione dei ruoli…che la maschera permetteva….

Come un vulcano, a lungo sopito, esplodeva nel carnevale.

Come nella antica tragedia greca, assumi un ruolo, e lo reciti, sapendo consapevolmente di recitarlo, ma, a differenza della vita, lo puoi interrompere e cambiare…..

Lacrima di Pierrot o caricaturale…

Angelo o demone puoi diventare.

E per un giorno solo, il cielo non si può spaventare…perché il tuo è solo un giocare…

Poveri e ricchi, come un tempo nobili e plebei, uniti nella libertà del carnevale

Come un vulcano, a lungo sopito, esplode il carnevale.

Desideri nascosti, leciti nel carnevale, come sempre è lecita la tua vita ….

Il carnevale non terminare….

Fai orecchie da mercante, e continua a danzare….

Se vuoi ….puoi anche volare…..

Mentre a Cento nello sfilare ti lasci coinvolgere dal carnevale…..

E’ arrivato il carnevale…..

una buona ragione per a Cento andare….

Copyright © 2004-2007 [Gilberto Gamberini]. Tutti i diritti riservati

Su Telesanterno in “Dolce e amaro”

Ore 13,15 Martedì 30 Gennaio, Mercoledì 31 Gennaio, Giovedì 1 Febbraio.

Ore 23,15 Venerdì 2 Febbraio

trasmissione condotta da Silvano Silvi, cantante, musicista, dee jay, conduttore, presentatore, che Renzo Arbore ha definito precursore del rock and roll italiano ….

Si ringrazia Telesanterno e Silvano Silvi per l’ospitalità.

Telesanterno emittente storica della Emilia Romagna e di Bologna che ha dato i natali ai comici di Zelig Giacobazzi e Pizzocchi…..

Si ringrazia tutto lo staff…..

Il team di ballo il diablo di Sasso Marconi, Angela, Isa Belle, Roberto Carletti, il conte Max, Elena, Svetlana, Ramona, Franco Paradise, Claudia Raganella, Avvocatessa Rita, G.Franco Kelli, Mimmo “lo scozzese” lo scrittore, l’oracolo il Docente Dott Gian Luca Ruggeri, Il presidente del consiglio Provinciale della provincia di Bologna Dott Maurizio Cevenini……

cameramen, sceneggiatori, registi…ed altri che sicuramente ho dimenticato….

come definirli tutti….userò un termine semplice e chiaro alla Luca Goldoni…

“una bella compagnia” sottintendendo con questa semplice parola tutta la piacevolezza che una compagnia può dare….

Le categorie della guida

Argomenti