Questo sito contribuisce alla audience di

Abbronzatura a ogni costo, un problema psicologico?

certamente.....fondamentale la non accettazione di se stessi....come ti percepisci....un cambiamento senza valutare i rischi che tale cambiamento comporta....in ogni caso si cambia la cornice e non il contenuto....Alcuni ricercatori hanno ipotizzato che dietro questo comportamento potesse esserci dell’altro, qualcosa che rende difficile smettere, un po’ come per il fumo. .....

Abbronzatura a ogni costo

Abbronzature caraibiche e incarnati bronzei perenni fuori stagione sono sempre più frequenti; la tradizionale tintarella estiva, che finisce con la fine di settembre, sta lasciando il posto a quella artificiale ottenuta con lampade UV. Le aziende che producono i macchinari sono in crescita come pure i centri solarium onnipresenti in ogni angolo delle città: ogni giorno, due milioni di americani fanno uso di lampade abbronzanti, lettini, docce solari, un’utenza che, negli ultimi 10 anni è quasi raddoppiata fino a 30 milioni. Il tutto in barba o quasi, agli avvertimenti di dermatologi ed esperti, sui potenziali rischi di questa pratica e le conseguenze dannose che ne possono derivare documentate da dati scientifici, che testimoniano l’aumento del rischio di melanoma associato all’esposizione all’UV artificiale e non.
Occasioni speciali
Alcuni ricercatori hanno ipotizzato che dietro questo comportamento potesse esserci dell’altro, qualcosa che rende difficile smettere, un po’ come per il fumo. …..

Le irriducibili della lampada
Le irriducibili dell’abbronzatura a ogni costo avevano l’età media più bassa, 18 anni circa, rappresentavano il 12% del campione e si sottoponevano con regolarità, più di 70 all’anno a lettini, lampade e docce solari. Hanno iniziato da diversi anni e non hanno intenzione di smettere e, per altro, considerano l’abbronzatura artificiale e non, un fattore positivo, tutt’altro che da evitare ma con un atteggiamento quasi ossessivo. Gli esperti suppongono che dietro questi atteggiamenti ci sia una forte componente umorale a giustificare livelli così alti di frequenza e l’espressione di poca soddisfazione del colore ottenuto. Per questi soggetti, gli esperti suggeriscono un approccio che valuti sintomi depressivi o disturbi stagionali della sfera affettiva ed eventualmente avviarli a visite specialistiche o a interventi intensivi che affrontino aspetti legati all’immagine, alla salute e all’umore.

fonte Simona Zazzetta Dica 33

Fonti
Hillhouse J et al. Patterns of indoor tanning use: implications for clinical interventions. Arch Dermatol. 2007 Dec;143(12):1530-5

Abbronzatura a ogni costo, un problema psicologico?

certamente…..

fondamentale la non accettazione di se stessi….

come ti percepisci….

un cambiamento senza valutare i rischi che tale cambiamento comporta….

in ogni caso si cambia la cornice e non il contenuto….

Le categorie della guida