Questo sito contribuisce alla audience di

Cinema, sogno, psiche e realtà

Il cinema ha una funzione ipnotica di approfondimento concettuale degli eventi reali, da spazio e tempo a sensazioni, a immagini, all’ascolto dei suoni e delle voci, in altre parole provoca un coinvolgimento ipnotico, che nella realtà reale non trova gli spazi e i tempi necessari....Paradossalmente, se la realtà che è reale ci fa perdere, il cinema, che è fantasia, ci fa ritrovare....Su Telesanterno TV dal lunedì al venerdì alle 13,00 Replica notturna alle 01,15 Dall' Ottobre 2007 a Maggio 2008

Cinema, psiche e realtà

 

 

A volte, la realtà è più violenta, fantasiosa e visionaria di qualunque film,

chi avrebbe creduto che esistevano i campi di sterminio?

 

 

Esiste una differenza tra realtà e fantasia,

tra il reale e il fantastico,

tra realtà e cinema?

 

 

Chi ha paura della violenza dei film, forse,

non vuole neppure vedere  la violenza reale

e, come lo struzzo, fa un buco nella terra per infilarci la testa.

 

 

La realtà corre veloce,

non siamo abituati a soffermarci,

ma ad andare oltre.

 

 

La realtà immagine veloce,

senza partecipazione,

senza ascolto,

non si lascia interiorizzare.

 

 

Cosa c’è di più reale di un film,

quando induce pause e approfondimenti sulla realtà,

che altrimenti ci sfuggono?

 

 

Shindler list,…..

Masseria delle allodole….

momenti di riflessione….

 

 

 

Il cinema ha una funzione ipnotica di approfondimento concettuale degli eventi reali,

da spazio e tempo a sensazioni,

a immagini, all’ascolto dei suoni e delle voci,

in altre parole provoca un coinvolgimento ipnotico,

che nella realtà reale non trova gli spazi e i tempi necessari.

 

 

Il cinema parla lo stesso linguaggio dell’inconscio

e dilata le emozioni.

 

 

Paradossalmente,

se la realtà che è reale ci fa perdere,

il cinema, che è fantasia, ci fa ritrovare.

 

 

Il sogno è un esempio di realtà in cui il nostro inconscio crea il suo personale film,

frutto della esperienza del giorno prima,

della vita intera,

e di tutto l’insieme dei messaggi subliminali sensoriali visivi e auditivi,

che il nostro inconscio, che ha dieci volta la capacità di registrare,

possiede, 

per tale ragione decifrare un sogno con un iconografia interpretava razionale,

non solo non è il linguaggio idoneo,

ma risulta deviante.

 

 

La regia del film  del sogno, il linguaggio fantastico del film del sogno

è al di fuori dei rigidi canoni dello spazio e del tempo,

allo stesso modo avviene al cinema.

 

L’emozione non si interpreta,

ma ci si sofferma,

per conoscersi meglio dentro.

 

 

 

Copyright © 2004-2008 [Gilberto Gamberini]. Tutti i diritti riservati.

 

Su Telesanterno TV  dal lunedì al venerdì alle 13,00 

Replica notturna alle 01,15

Dall’ Ottobre 2007 a Maggio 2008

 

 

Le categorie della guida