Questo sito contribuisce alla audience di

La psicoterapia è un'illusione?

La poesia, come la psicoterapia, rende credibile l'incredibile, ma l'incredibilità la rende altrettanto vera? D'altra parte cosè l'uomo senza un sogno? Ed il cambiamento rende palpabile quel sogno.....

“Perché la morte è una bugia? Pensate ad una goccia d’acqua che vive nell’oceano. Le altre gocce d’acqua, quando evapora, la credono morta, eppure continua ad esistere in cielo, e poi ricadrà fra le onde. Ma come fanno le altre gocce a saperlo, senza compiere quel viaggio?”
fonte Osho.

La vita resta un mistero di incomparabile ipocrisia,

ma ancora più misteriosa è la morte,

esiste cio che deve esistere?

oppure è una incomparabile illusione?

La morte la si può ingannare,

forse ….ma fino ad un certo punto.

L’unica certezza è ciò che è,

ma l’illusione resta …..

di incomparabile energia che ti circonda e che comunica con noi.

Che ci attraversa e ci lancia strali,

in un messaggio senza tempo e al di fuori del tempo.

“….. come lo scorrere dei liquidi vitali all’interno del nostro corpo, come la via dell’acqua che scorre. Allo stesso modo di un torrente in piena a primavera, che porta via i detriti accumulati nel suo alveo, l’ipnosi porta via e rinnova i pensieri, fa scorrere le idee nella direzione del mare in cui si perdono come vele tra i flutti. Un ciclo eterno d’andate e di ritorni, poiché quell’acqua arrivata al mare si mischia e si confonde, si riassorbe ai raggi del sole, si condensa in nuvole che, spinte dal vento, si dirigono verso le montagne e tra le vette inviolate, ricadono come pioggia, neve, ghiaccio, per riprendere il suo ciclo. L’acqua nel suo scorrere nutre la terra che bagna e la rende fertile, recettiva ad essere seminata da altre e nuove idee. Erode i fianchi delle grandi montagne mutando il paesaggio.

Scava e s’insinua nei grandi massi ed a poco a poco li frantuma, liberando rosso rubino, verde smeraldo e blu zaffiro. E quei sassi liberati dalla roccia corrono nel letto del fiume, sagomandosi ed arrotondandosi come biglie colorate. E nel continuo scorrere si frantumano e diventano sabbia, spiaggia sulla quale stendersi e lì lasciare l’impronta del corpo lasciando che l’anima vaghi nello spazio e nel tempo.”

La poesia, come la psicoterapia,

rende credibile l’incredibile,

ma l’incredibilità la rende altrettanto vera?

D’altra parte cosè l’uomo senza un sogno?

Ed il cambiamento rende palpabile quel sogno.

Copyright © 2004-2008 [Gilberto Gamberini]. Tutti i diritti riservati.

vuoi iscriverti alle newsletter della guida? clicca qui

riceverai direttamente gli articoli.

Non preoccuparti non sarai invaso….

ma, solamente, parteciperai di più….

Le categorie della guida