Questo sito contribuisce alla audience di

Psicoterapia Ericksoniana del rifugiato politico Parte II

"Criminel, odieux, assassin, tuer, cet homme qui n’èst pas mois porte mon nom. Dans le journaux partout cet homme, ce meurtrier, je ne le connais pas " " Criminale, odioso, assassino, che uccide, quest’uomo, che non sono io, porta il mio nome. Sui giornali, dappertutto, quest’uomo, questo assassino, io non lo conosco"......

continua dalla I parte….

Cesare Battisti ex leader dei proletari armati per il comunismo, su decisione della corte d’appello di Parigi, doveva essere estradato in Italia, dove lo attendevano da scontare due ergastoli per terrorismo e l’omicidio di quattro persone.

Giustamente per lui fuggì da Parigi ed ora è ricomaprso in un luogo altrettanto ameno…..il Brasile….

Cesare Battisti sembra avere rimosso il ricordo di quel passato
DisseCesare Battisti
“Criminel, odieux, assassin, tuer, cet homme qui n’èst pas mois porte mon nom. Dans le journaux partout cet homme, ce meurtrier, je ne le connais pas ” ” Criminale, odioso, assassino, che uccide, quest’uomo, che non sono io, porta il mio nome. Sui giornali, dappertutto, quest’uomo, questo assassino, io non lo conosco

Amnesia reiterata….tutto può essere….anche l’incontrario di tutto….diverso certamente dalla sfida continua di Alekos Panagulis….quasi una ricerca del martirio…..

Non lo so, non sta a me giudicare, solo Dio conosce la verità su quanto è effettivamente avvenuto.
Forse anche i magistrati sono fallibili, come tutti gli esseri umani,
ma sta di fatto che è stato ritenuto colpevole con una sentenza che è passata in giudicato
della morte di quattro persone e condannato a due ergastoli. ….

continua nella III parte…..

fonte www.gilbertogamberini.it Copyright © 2004-2008 [Gilberto Gamberini]. Tutti i diritti riservati

Le categorie della guida