Questo sito contribuisce alla audience di

Psicoterapia Ericksoniana del rifugiato politico Parte III

Io ho conosciuto una delle sue vittime.....Conoscevo il maresciallo Santoro, capo delle guardie carcerarie, ucciso il 6 giugno 1978 a Udine....non lo conoscevo così bene da potermi considerare un vero amico, perché era notevole la differenza di età tra di noi, e non c’è stato il tempo materiale di conoscerci e di frequentarci a lungo....disponibilità generosa che hanno spesso le persone che provengono dal Sud d’Italia, che ti coinvolgono col loro affetto nelle cose che fanno come se ti conoscessero da molto più tempo. ......

continua dalla II parte…..


Io ho conosciuto una delle sue vittime.

Conoscevo il maresciallo Santoro, capo delle guardie carcerarie, ucciso il 6 giugno 1978 a Udine.
Conoscevo il maresciallo Santoro, non lo conoscevo così bene da potermi considerare un vero amico, perché era notevole la differenza di età tra di noi, e non c’è stato il tempo materiale di conoscerci e di frequentarci a lungo.

Io consideravo il maresciallo Santoro, un persona degna, una persona gentile che aveva la disponibilità generosa che hanno spesso le persone che provengono dal Sud d’Italia,
che ti coinvolgono col loro affetto nelle cose che fanno come se ti conoscessero da molto più tempo.

Ricordo le cene che spesso al sabato sera si organizzavano, dove il maresciallo Santoro,
appassionato di cucina, cucinava per tutti…….

continua nella IV parte…..

fonte www.gilbertogamberini.it Copyright © 2004-2008 [Gilberto Gamberini]. Tutti i diritti riservati

Le categorie della guida