Questo sito contribuisce alla audience di

Udine Mercoledì 22 Aprile 2009 Conferenza alla Erboristeria La Sintonia

Alla Erboristeria “Sintonia” in Udine via Anton Lazzaro Moro numero 40, alle ore 20,15 di Mercoledì 22 Aprile 2009, ingresso gratuito Conferenza del Dr Gilberto Gamberini www.gilbertogamberini.it Medico Chirurgo Tutor Specialista in Psicoterapia Sul tema: "L’Ipnosi ericksoniana e la ricerca interiore La via della realizzazione….."


Alla Erboristeria “Sintonia” in Udine via Anton Lazzaro Moro numero 40, alle ore 20,15 di Mercoledì 22 Aprile 2009, ingresso gratuito Conferenza del Dr Gilberto Gamberini www.gilbertogamberini.it Medico Chirurgo Tutor Specialista in Psicoterapia Sul tema: “L’Ipnosi ericksoniana e la ricerca interiore La via della realizzazione…..”

Ci aggiungerei un accento….l’ipnosi è la ricerca interiore, ma anche la e…..non accentata intesa come et….come transizione per collegare un soggetto ad una mia aspettativa, per collegare il reale con l’auspicabile, per collegare una focalizzazione esteriore, esterna ad una interiore.
Erickson diceva che l’ipnosi è semplicemente il ricordare….il lasciare emergere i ricordi….in ultima analisi è focalizzare l’attenzione all’interno di noi stessi.
L’ipnosi è ricerca interiore, pace dentro per avere pace fuori e pace nel mondo….

La via della realizzazione ….è una serie di strumenti la cui conoscenza devo apprendere ….. ….

Sarà un corso all’incontrario…..

Dalla teoria alla pratica….

La ricerca a tutti i costi di fenomeni, rappresenta una forzatura ed una coercizione nell’ambito del rapporto terapeuta-persona, che deve invece mirare all’ottenimento di un mutamento interiore. Nell’ambito della fenomenologia della trance, possiamo fare l’esempio di una seduta che riguarda la focalizzazione dell’attenzione del paziente sul proprio corpo e la realizzazione di una serie di sensazioni cenestesiche progressive come il rilassamento, la leggerezza, la pesantezza, la catalessi delle palpebre o di altre parti del corpo e la lievitazione di un braccio. Nell’ambito di questa seduta sono da mettere in rilievo altri parametri che, pur non facendo parte della fenomenologia, sono importanti per creare lo stato d’ipnosi. Ad esempio, la posizione comoda atta al rilassamento del paziente, l’uso di un certo tono di voce che segue il ritmo del respiro del paziente, l’estraniazione dall’ambiente circostante (che è la logica conseguenza della focalizzazione dell’attenzione all’interno di se stessi), la scelta di parole dal significato positivo, la gratificazione del paziente, l’approfondimento della trance ottenuto contando i respiri del paziente, che contribuisce a creare un meccanismo utile per la realizzazione degli scopi della seduta.
L’esempio pratico di una seduta di rilassamento può chiarire meglio le cose.

Il paziente si siede comodamente su una poltrona confortevole. Il terapeuta seguendo il ritmo del respiro del paziente inizia a parlare in modo lento tranquillo:

“Ed… ora… in questa posizione… comoda… si può… concentrare… tranquillamente… sul suo corpo… magari… iniziando… dalle sue gambe… senza fare alcun sforzo… senza alcuna fatica… anzi lasci… che… sia la sua mente profonda… ad ascoltare… e… a seguire le mie parole… mentre… lei… si può godere… le sensazioni… che…nascono…e… nasceranno spontaneamente nel suo corpo… e… lei… può percepire… che… le sue gambe… cominciano… a diventare pesanti… pesanti… piacevolmente pesanti… perché… si liberano completamente dalla tensione… da ogni tensione… perché… si sciolgono completamente tutti i suoi muscoli… oppure… si sciolgono… uno alla volta… Si sciolgono… i muscoli delle sue braccia… i muscoli del collo… così come… si sciolgono… i muscoli delle spalle… della pancia… della schiena… i muscoli del volto… e… si possono sciogliere …anche… quelli attorno gli occhi… per vedere meglio… le cose… e… per meglio sentire… le sensazioni… che… emergono dal profondo… Tutto quello che la circonda… non ha più alcuna importanza… tutto… è lontano… Ora… può cominciare… a seguire il ritmo… del suo respiro… può cominciare…a percepire… i suoi respiri… che… diventano… calmi e tranquilli… mentre… i suoi pensieri… ad ogni respiro… diventano… sempre più … lenti… e… sereni… A volte… ci poniamo delle domande… sulle possibilità… che… abbiamo… Ora… possiamo scoprirlo… piacevolmente… senza sforzo alcuno… E… magari… la sua mente profonda… può cominciare… a chiedersi… quali possibilità… possa avere… e… cosa… magari… possa… imparare… da questo sonno particolare… che… non è sogno… che… non è veglia… ma… forse… è un qualche cosa… che… già sapeva… e… che… non sapeva… di sapere… Ed ora… se lo desidera… può lasciare… che…i suoi occhi…si chiudano… tranquillamente… ad ogni suo respiro… Le sue palpebre… sono pesanti… pesanti… ed… i suoi pensieri… sono… sempre più tranquilli… e… sereni… e… lei… si sente… completamente… e… piacevolmente… calmo… rilassato… sempre più rilassato… Molto bene… E… può rendersi… piacevolmente conto… di come… il suo respiro… è altrettanto tranquillo e regolare… e… di come… i suoi muscoli si sciolgano… ad ogni respiro… in un modo… sempre più piacevole… e… completo… mentre… la sua mente profonda… diventa… sempre più rilassata… e… serena…Ad ogni suo respiro… i suoi muscoli… si rilassano… e… si sciolgono… sempre di più… in una sensazione… in un’idea… di un benessere… sempre più completo… sempre più dolce… da ricordare…per sempre…Ora… io… premerò… la mia mano sulla sua… e… lei… proverà una sensazione… molto piacevole… e… si sentirà… ancora più… profondamente rilassato… e… tutte le volte… che… io… le toccherò … in questo modo…la sua mano… il suo rilassamento… il suo sonno… diventerà… sempre più profondo… e… tranquillo… Molto bene… Ora… sentirà la sua mano… come… attirata dalla mia… e… il suo braccio… comincerà… a sollevarsi… lentamente… e… dolcemente… con sinceri movimenti inconsci… e… comincerà… a percepire… che… i suoi muscoli… diventano… sempre più rigidi… in un modo… dolce… e… piacevole… Si contraggono… le dita della mano… i muscoli del polso… si contraggono… i muscoli del braccio… ed infine… quelli della spalla… Tutti questi muscoli… si contraggono… allo scopo… di raggiungere la giusta tensione… necessaria… per mantenere… questa posizione… Molto bene… Ora… io conterò fino a 5… ed al numero 5… il suo rilassamento… sarà… ancora… più profondo… e… ristoratore… Conto numero 1… e poi 2… ed ancora…numero 3… e poi… 4… ed infine… 5… Molto bene… Ora… il suo rilassamento… è… ancora più profondo… Molto bene… Ora… io conterò… nuovamente… fino a 5… ed al 5… il suo braccio… lentamente… e… dolcemente… comincerà… a rilassarsi… conto 1… e… si rilassano… le dita della mano… poi al 2… i muscoli del polso… e… al 3… i muscoli del braccio… poi… al 4… i muscoli della spalla… si liberano completamente… dalle loro tensioni… ed… infine… al 5… il braccio… sciogliendosi… ed… abbandonandosi… completamente… si lascia andare… dolcemente… appoggiandosi… al bracciolo della poltrona… rendendo… il suo sonno… il rilassamento… della sua mente… e… del suo corpo… ancora… più… profondo… e… tranquillo… Molto bene… Ora… quando… avrà raggiunto il suoi scopi… potrà… decidere… di riaprire… i suoi occhi… E… magari… quando gli aprirà… vedrà… le cose… in un modo diverso… di come… le ricordava… Ora… io conterò… fino al numero 3… e… contando… le toccherò la spalla destra… poi la sinistra… ed infine la fronte… ed al numero 3… sarà piacevolmente sveglio… come… dopo un sonno ristoratore… e… la sua mente sarà… piacevolmente libera e serena…” In alternativa alla focalizzazione dell’attenzione all’interno di se stessi, l’attenzione può essere focalizzata su un punto all’esterno oppure su un avvenimento che fa parte del nostro vissuto e che è impresso nella nostra memoria.

Arrivederci al 6 Maggio….inizia il corso all’incontrario….nel senso che cominceremo dalla pratica per arrivare alla teoria….
per imparare di più…divertendoci….

Gilberto Gamberini

www.gilbertogamberini.it

Copyright © 2004-2008 [Gilberto Gamberini]. Tutti i diritti riservati

Le categorie della guida