Questo sito contribuisce alla audience di

Il senso dell'esistere

l’esserci o non esserci ad ammirare quel cielo di stelle…



Il senso dell’esistere

Mentre, una notte, se n’annava a spasso,
la vecchia Tartaruga fece er passo
più lungo de la gamba e cascò giù
co’ la casa vortata sottinsù.
Un Rospo je strillò: - Scema che sei!
Queste so’ scappatelle
che costano la pelle… -
Lo so: - rispose lei -
ma, prima de morì, vedo le stelle.

Fonte Trilussa

il senso dell’esistere….


Come le tue orme sulla neve…. che esprimono la tua esistenza….

Come l’esserci o non esserci ad ammirare quel cielo di stelle

Gilberto Gamberini

www.gilbertogamberini.it

Copyright © 2004-2010 [Gilberto Gamberini]. Tutti i diritti riservati.

Le categorie della guida