Questo sito contribuisce alla audience di

Caso Battisti Si assolvono da un senso di colpa

non riteniamo che la vita di uno scrittore come Battisti abbia un valore aggiunto rispetto alla vita di altre persone più oscure


Caso Cesare Battisti

All noise for nothing verrebbe da dire visto la scarsa importanza della persona, sia dal punto di vista umano che politico.
Ci dilungheremo per un lampo, non a magnificarne le gesta e neppure per urlare al rogo, ma per comprenderne alcuni risvolti psicologici.
Ci siamo già espressi sul fatto.
Ribadiamo la necessità di difendere la vita umana e
la memoria degli uccisi.

Noi non riteniamo che la vita di uno scrittore come Battisti abbia un valore aggiunto rispetto alla vita di altre persone più oscure.
Certamente la categoria degli scrittori ha levato gli scudi e ha fatto da falange macedone in sua difesa, specialmente gli intelettuali francesi.
A parte il bastian contrario dei francesi resto perplesso sul senso della difesa dei diritti verso un italiano in particolare e non su altri italiani,
come se lo scalpore e la fama facessero la differenza.

Ma c’è dell’altro, assolvendo lui assolvono loro o parte di loro, per coloro che non hanno avuto il coraggio della lotta armata rappresenta il bohemien, la vittima di un sistema di cui anche loro avrebbero potuto essere vittime. Un senso di colpa per una colpa mancata.
Ma in questo sforzo intelettuale e assolutorio dimenticano un fatto: i morti non francesi non ritorneranno.
Merci.

Copyright © 2004-2011 [Gilberto Gamberini]. Tutti i diritti riservati

Le categorie della guida