Questo sito contribuisce alla audience di

Le gemelline di Matthias Le folli ragioni del padre

"la morte di Sansone con tutti i filistei"


Una lettera inedita scritta il 31 gennaio da Matthias Schepp alla moglie Irina. Del testo ne è venuto in possesso Remo Croci, giornalista di News Mediaset, e Tgcom ne anticipa il contenuto integrale in esclusiva

Senza l’affidamento congiunto non ce la faccio!!

Sono già completamente pazzo, malato, allo stremo, distrutto! Aiuto!! Non ne posso più, non ce la faccio più! Invece di un dialogo ragionevole, ho ricevuto come risposta questi avvocati di merda. Tutti volevano aiutarmi, soltanto tu no! Mia moglie! Non hai avuto tempo neanche una volta per parlare, e… venire a Neuchatel era uno sforzo troppo grande per te, ed è stato per questo che sono andato fuori di testa! Ora non voglio più nessun aiuto, è troppo tardi. Ti ho sempre amata!!!!!!

Tutto ciò che volevo era una famiglia! Perdere te è stata già abbastanza dura, ma poi anche le bambine era troppo.

Presumibilmente sono malato, ma non so di che cosa…. Ciao per sempre! Non ne posso più! Mi dispiace enormemente, ma non c’è più nulla da fare. ”

Matthias

fonte TGCOM

Le ragioni del cuore, le ragioni delle emozioni contro le ragioni della decisione presa, quella della moglie.
Ma le ragioni del cuore non sono ragioni ma solo emozioni……
Le bambine oggetto del contendere, capro espiatorio della contesa, attraverso la loro soffernza o morte ti farò soffrire moglie mia….
E poi ancora di più.
Mi ucciderò per farti capire il male che mi hai fatto ma non morirò da solo,
in senso metaforico “la morte di Sansone con tutti i filistei”
La mia morte sarà per te un ricordo indelebile, perchè unita a quella delle bambine.
(Speriamo che non sia così ma lo temiamo che sia….)
Malato….forse, esasperato certamente, Matthias non ha cercato aiuto ma si è chiuso nel suo mondo, nel vicolo cieco delle sue emozioni ossessioni.
Anzi nella morte delle emozioni che si legano alla vita. Un calcio alle emozioni autentiche ….per sempre…..
Il suicidio.
La morte come liberazione per lui….condanna eterna per chi resta….

Chi è il sesso debole delle separazioni ?
Lo è ancora la donna oppure lo è diventato l’uomo?
La legge e la psicologia hanno recepito tali cambiamenti?
Sembrerebbe proprio di no….

Può uccidere il mal d’amore ?sembrerebbe proprio di si….

Copyright © 2004-2011 [Gilberto Gamberini]. www.gilbertogamberini.it Tutti i diritti riservati

Le categorie della guida