Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • Abortire o andare in barca? Boh?

    io credo che ci sia più buon senso nelle bollicine della coca cola che in queste parole, se fossero vere. Ma al di là del fatto, totalmente marginale, io credo che la verità la si trovi non sui rotocalchi o in tv, ma ascoltando la gente nei luoghi in cui la gente si esprime, negli autobus, nei treni, nei metrò.... Non credo che esistano donne che abortiscano come se si facessero una spremuta di arancie, non le ho mai incontrate..... si vede che vanno tutte in barca.....

  • Psicoterapia della donna e dell'aborto

    Meglio una legge sull’aborto che aborti senza legge. Perché così era la situazione precedente....un mercato....La donna non era un angelo del male, ma la prima vittima del dramma....in una società profondamente maschilista, ma mascherata...Il dolore per quel figlio mai nato è un sottile cordone ombelicale che accompagna il tempo della scelta e che spesso accade anche dopo. Non ho mai visto, da psicoterapeuta, una donna che affrontasse questo dramma col sorriso sulle labbra e con la tracotante spavalderia maschile....non si può considerare la donna una fattrice passiva, e gli uomini, Soloni, dal ventre piatto, giudicarla come tale

  • Un trauma psichico chiamato aborto

    l'aborto è un avvenimento violento che lascia i segni di una sindrome post-traumatica......Per le donne che hanno sofferto un aborto spontaneo, infatti, la percentuale di problemi psicologici va decrescendo fino al 22,5% a sei mesi e al 2,6% a due e cinque anni. Nell'altro gruppo, invece, la percentuale di donne angosciate cresce e, ancora a cinque anni dall'evento, soffre di qualche problema il 20% delle pazienti esaminate. In più, le donne che hanno abortito consapevolmente devono fare uno sforzo, anche trascorsi degli anni, per non pensare all'evento traumatico. Risposte attese, secondo gli osservatori, visto che di stress post-traumatico si tratta....Entrano in gioco, infatti, anche sentimenti di colpa....

Le categorie della guida