Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • Terremoto Haiti Ansia del noto e del ritorno

    In tutti quei momenti, si preferisce non tornare….

  • Terremoto Haiti L'ansia dell'ignoto e del ritorno

    quando tutto quello che avevano lasciato non c’è più: affetti che sono svaniti nell’aria come un sogno del mattino.

  • Ne uccide più il PTSD che la guerra……

    le persone che portano in se le conseguenze della guerra, dei propri gesti compiuti o subiti …. sono molte di più…. Vittime e carnefici allo stesso tempo o in tempi diversi……La guerra è un elemento destabilizzante dell’animo umano….. Se la guerra fosse così in sintonia colla psiche maschile…. perché così tante devastazioni a livello psichico……?..... volte il ritorno è peggio di una guerra..... Ma.... a volte è una guerra quotidiana il mal vivere....

  • Tsunami Un anno dopo L'ansia dell'Ignoto e del ritorno

    Tutti coloro che fanno ritorno a qualcosa, che in un qualche modo è mutato, che non è più quello di prima, quando tutto quello che avevano lasciato non c’è più: affetti che sono svaniti nell’aria come un sogno del mattino.....Ora restano gli incubi, i fantasmi evanescenti che si materializzano nella Sindrome da Stress post traumatico, PTSD che paradossalmente ti prende quando gli eventi acuti sono sedimentati, e i pensieri della memoria affiorano come bolle di sapone nell'aria. E non puoi farci nulla per fermarli...quando troppe domande non trovano una risposta, quando i pensieri affollano la testa e si spingono l’uno con l’altro in uno spazio confinato, e pesano come se acquistassero corporeità. In tutti quei momenti, si preferisce non tornare….

  • Sindrome di Enea: l’Ansia dell’Ignoto e del Ritorno

    Come Enea, l'eroe virgiliano che non voleva lasciare la patria perche' temeva l'ignoto cui andava incontro, un over 65 su due non vuole tornare a casa perche' teme la solitudine e l'abbandono assistenziale.... L’Ansia dell’ignoto e del ritorno attanaglia anche i carcerati...i reduci dalla guerra o da missioni di pacificazione all’estero, come a Nassiria...tutti coloro che fanno ritorno a qualcosa che in un qualche modo è mutato e che non è più quello di prima, o quando tutto quello che avevano lasciato non c’è più: affetti che non gliel’hanno fatta ad attendere, che sono svaniti nell’aria come un sogno del mattino.....Quel muro li protegge dall’ignoto o dal noto, ma, nel contempo, può divenire una prigione, in cui languire, in attesa di un qualcosa o di un gesto, che non trova il luogo e lo spazio di accadere...L’Ansia dell’Ignoto e del Ritorno, può prendere chiunque, in qualsiasi momento, quando troppe domande non trovano una risposta, quando i pensieri affollano la testa e si spingono l’uno con l’altro in uno spazio confinato, e pesano come se acquistassero corporeità. In tutti quei momenti, si preferisce non tornare….

  • PTSD (Post Traumatic Stress Desorder) da combattimento

    Sono state valutate nella ricerca, -la Depressione grave post traumatica, -Sindrome Ansiosa Generalizzata la Sindrome da Stress Post Traumatico PTSD (Post Traumatic Stress Desorder) che comprende disturbi depressivi, ansietà, ossessioni, tendenza al suicidio, aumento della aggressività, abuso di alcool e di farmaci...I reduci dall’Iraq hanno presentato Disordini e Problemi Mentali inerenti nel 17-19,9 % dei casi esaminati ...L’IMPORTANZA delle ESPERIENZE di COMBATTIMENTO nel DETERMINARE la Sindrome da Stress Post Traumatico PTSD...Quando si ha a che fare con una guerra,che non è solo guerra ma anche guerriglia,il nemico non ha volto, non viene identificato come nemico,prima di rivelarsi tale,non ha una divisa,è un volto qualunque tra la folla.Tale situazione,che non permette di individuare chi è il tuo nemico,determina una situazione di forte stress emotivo che può dare luogo al PTSD ...quando muore qualcuno accanto a noi,ci chiediamo sempre se non potevamo essere noi quell’uomo....il sopravissuto porta in se il ricordo della morte..Chi addestrato ad uccidere per non essere ucciso, e lo pratica per otto lunghi mesi, come riuscirà ad inserirsi in una vita normale? Come potrà accettarne le regole? Come riuscirà a guardare, senza sospetto, chi si avvicinerà a lui? La guerra non costruisce solo i cimiteri, ma può costruire anche dei mostri potenziali.

Le categorie della guida