Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

prossimi 10 »
  • Obama abbronzato

    Se questa frase ha fatto il giro del mondo, vuol dire che il mondo ha ben poco da fare se non quello di occuparsi di stupidate, e forse per questo che tutto il male diventa male perenne, incombente come una scure sul futuro, dalla Palestina al Darfur, dalla fame del mondo ....alla desertificazione delle risorse, dai “giochi preolimpici” giocati dai cinesi sui monaci in Tibet all’impoverimento dei poveri del mondo dopo il fallimento del modello di sviluppo operato dai ricchi del mondo.

  • Vietato uccidere i sogni

    Le anime si parlano anche a distanza, anche senza parole, sussurri e grida che non diverranno mai carezze, ma potrebbero arrivarci se ce ne fosse l’occasione....Il sogno si avverava, in quel sogno continuava la sua vita il figlio morto, e le lacrime erano come onde di speranza per l’umanità sia che parli arabo o israeliano o bergamasco quando parla lalingua del cuore. Cosa c’è nel cuore oltre l’amore? C’è un grande sogno C’è un sogno che non muore Vietato uccidere i sogni Vietato non realizzarli...Realizza i sogni Specchiati in essi e vivi di loro. Solo allora sarai angelo ed infinito

  • Chi si accontenta gode?

    “forse che si forse che no” ....Apprezzare il bello, senza, peraltro, fare a meno di ricercarlo dentro e fuori di noi....Chi si accontenta sta al di qua dello steccato, con la sicurezza del conosciuto…. chi non si accontenta va al di là, spazi infiniti di ignoto, in tutte le direzioni…. into the wild…..Un viaggiatore continua a viaggiare… e continua a scoprire cose nuove Un sognatore continua a sognare…. Non si possono fermare i sogni....Su Telesanterno TV dal lunedì al venerdì alle 13,00 Replica notturna alle 01,15 Dall' Ottobre 2007 a Maggio 2008

  • Quante vite viviamo?

    Realizzare i sogni … La nostra vita è il bilancio tra i nostri sogni realizzati e quelli lasciati chiusi nei cassetti….. Alla speranza che il domani, anche di un granello in più, sia meglio del ieri….Su Telesanterno TV dal lunedì al venerdì a partire dal 1 Ottobre 2007 alle 13,15 Replica notturna alle 01,15

  • Suicidi degli adolescenti Una emergenza sottovalutata

    Terza causa di morte negli adolescenti, nel mondo. Al primo posto in Australia, Nuova Zelanda, Svezia e Cina. In Italia 3000-4000 casi all’anno..... Il FriuliVenezia Giulia ne ha il triste primato.

  • "Non bruciatevi la vita" I miti non sono i vostri sogni

    La strada sarà ancora lunga.... il benessere è un qualcosa che dura nel tempo e si alimenta di altro tempo..... è, d'altra parte, ammirevole e terapeutico parlarne.... puntargli i riflettori addosso.... Lapo ha l'onestà della sincerità.... e questo che lo rende uomo migliore di quanto forse neppure lui si renda conto.... perchè, comunque, proteso verso un futuro.... Lapo ha la grossa responsabilità di essere un modello di riferimento per molti..... ed a volte è proprio questa sovraumana aspettativa che, paradossalmente, rende più esposti all'uso di sostanze.... Il dover essere, il dover apparire..... forse, a volte, è preferibile non dover essere...... per forza un qualcosa che un fondo non si vuole essere.... i miti.....non sono mai i nostri sogni....

  • Cannavaro.....i sogni si possono avverare

    Cannavaro ha vinto il Pallone d'Oro 2006. ....E voglio dire ai bambini napoletani di credere ai sogni perche' i sogni come e' stato per me si possono avverare"......"Vorrei che fosse uno stimolo per tutti i ragazzi che giocano per strada...."

  • Le alternanze: Il dolce e l'amaro

    REALIZZARE I SOGNI .....I sogni sono scritti dentro di noi….. bisogna saperli leggere......A volte, confondiamo sogni con i miti, mito casa, marito, moglie, lavoro, isola famosi, in realtà sono miti del nostro desiderio inconscio di creare sicurezza ma non sono sogni…. i sogni sono un qualcosa di più profondo…..un qualcosa di conosciuto….. un sogno nel cassetto…… un dimenticato….. è quel desiderio che si è appagato e che si è poi perso…..Dobbiamo imparare ad ascoltare ad ascoltarci…. noi come parte di un tutto di cui siamo parte….. è quell’ascolto che va al di la della superficie delle cose….. perché il buono di un frutto non è nella sua buccia…… ma all’interno…..A volte, siamo dinanzi a un bivio….. le ossessioni, le bugie della mente…. e la voce delle emozioni…la voce del cuore….. pensieri convergenti….. contro spazi infiniti che si aprono…… spirali ..... contro libertà e voli …… solitudini ….. contro condivisioni infinite….. Noi siamo un’opera darte….. e un’opera d’arte può essere fatta colla testa o col cuore……. Pensando a come e se sarà venduta…..sarà un opera di testa….. Realizzando quello che è la nostra intima emozione….. quello che siamo e come vediamo le cose sarà emozione……Il significato ultimo della comunicazione è solo quello di essere noi stessi….E’ solo una questione di dedizione e di amore…… Ma dedizione e amore non prescindono dal tempo…… Occorre il tempo che ci vuole….. La nostra vita non è un fast food……… Ma una vecchia cucina.......GELOSIA PAURA DEL CONFRONTO......Gelosia….parte integrante dell’amore?…. Gelosia il suo rovescio della medaglia? Accettando l’amore e vivendolo si accetta anche il fantasma della paura di perderlo ......Gelosia normale o patologica? La sua durata può essere un criterio? Sporadica…..giornaliera….. Divisioni accademiche..... E’ il modo con cui si elabora una idea che la fa diventare patologica….....BARRIERE.....La diversità è una barriera la somiglianza esprime vicinanza ......Barriere è accentuare le differenze.....la diversità può divenire una barriera......E’ difficile che un bambino non abbia voglia di integrarsi… è difficile che un bambino non abbia voglia di giocare…. è difficile che un bambino non sia simile ad altri bambini….. è difficile che il suo sangue sia di diverso colore…. ed è per questo che non credo che un velo o un qualsiasi altro marchio che nasconde altri marchi lo aiuti a vivere e a capire…......AMARCORD.... Su Telesanterno in "Dolce e amaro" Si ringrazia Telesanterno e Silvano Silvi per l'ospitalità. Si ringrazia tutta la compagnia, intelligente, divertente e stimolante .... Angela, Isa Belle, il conte Max, Franco Paradise, Claudia Raganella, Avvocatessa Rita, G.Franco Kelli, lo scozzese, lo scrittore, l'oracolo il Docente Dott Gian Luca Ruggeri, Il presidente del consiglio Provinciale della provincia di Bologna Dott Maurizio Cevenini...... cameramen, sceneggiatori, registi...ed altri che sicuramente ho dimenticato....

  • Realizzare i sogni

    I sogni sono scritti dentro di noi….. bisogna saperli leggere......A volte, confondiamo sogni con i miti, mito casa, marito, moglie, lavoro, isola famosi, in realtà sono miti del nostro desiderio inconscio di creare sicurezza ma non sono sogni…. i sogni sono un qualcosa di più profondo…..un qualcosa di conosciuto….. un sogno nel cassetto…… un dimenticato….. è quel desiderio che si è appagato e che si è poi perso…..Dobbiamo imparare ad ascoltare ad ascoltarci…. noi come parte di un tutto di cui siamo parte….. è quell’ascolto che va al di la della superficie delle cose….. perché il buono di un frutto non è nella sua buccia…… ma all’interno…..A volte, siamo dinanzi a un bivio….. le ossessioni, le bugie della mente…. e la voce delle emozioni…la voce del cuore….. pensieri convergenti….. contro spazi infiniti che si aprono…… spirali ..... contro libertà e voli …… solitudini ….. contro condivisioni infinite….. Noi siamo un’opera darte….. e un’opera d’arte può essere fatta colla testa o col cuore……. Pensando a come e se sarà venduta…..sarà un opera di testa….. Realizzando quello che è la nostra intima emozione….. quello che siamo e come vediamo le cose sarà emozione……Il significato ultimo della comunicazione è solo quello di essere noi stessi….E’ solo una questione di dedizione e di amore…… Ma dedizione e amore non prescindono dal tempo…… Occorre il tempo che ci vuole….. La nostra vita non è un fast food……… Ma una vecchia cucina …..Oggi permetterò a me stesso di realizzare i miei sogni….. io diventerò un sogno….. il sogno diventerà me ed io seguirò me stesso in quel sogno…..Non basta dirmi che sono bravo…. devo allenarmi ad esserlo…..Allenare l’anima non vuol dire che sei bravo….. ma vuol dire che puoi fare ancora di più di quello che stai facendo…… vuol dire anche accettare i tuoi limiti….percepirli… e poi da lì ripartire…….E’ meglio non sentirsi mai troppo angeli…… bisogna diventarlo prima….Non è necessario scrivere i propri pensierini su quaderni….. Bisogna scriverli nella realtà di ogni giorno….. Bisogna fornire esempi positivi….. Situazioni positive che allontanino da noi i fantasmi del dolore e della mancanza…… Senza prendere in giro la sofferenza….. Fame di gol e fame di vita…… Solo questo è realizzare i sogni.....Su Telesanterno in "Dolce e amaro" ore 1315 Martedì 14 novembre, Mercoledì 15 Novembre, Giovedì 16 Novembre, ore 23.00 Venerdi 17 Novembre

  • I sogni di Norma Baker e la solitudine di Marilyn Monroe

    Nasce il 1 giugno 1962 al General Hospital Los Angeles come Norma Jeane Baker..La madre,sofferente di disturbi depressivi,fu ricoverata in clinica psichiatrica ...Cambia il suo nome da Norma Jeane Baker in Marilyn Monroe, .....i primi compromessi col mondo della celluloide e delle donne in vetrina, esposte come le volevano gli uomini: belle e mai troppo intelligenti. ...E lei sempre troppo fragile, non riuscirà mai a gestire questa situazione, ma la tormenterà dentro per tutta la sua esistenza, forse per il continuo suo desiderio di emancipare se stessa e la donna in genere sfruttando il successo che si sentiva capace di ottenere.Questa sarà la grande illusione della sua vita...La superficialità uccide e se non uccide corrode dentro e mai detto fu più vero come nel caso di Marilyn Monroe...Marilyn era condannata ad essere quello che appariva....Il suo dramma, la sua vita: amare per essere amata. ... In realtà fu solo usata ...Il 1 luglio 1956 il terzo matrimonio: con Arthur Miller...E’ di questo periodo l’aggravarsi della sua depressione delle sue fobie, le paure di non poter avere figli(anzi la quasi certezza dopo gli aborti) oscillazioni di peso, bulimia ed anoressia, insonnia, e le sue dipendente e sovradosaggi di benzodiazepine, stupefacenti e barbiturici...Nel 1961 ebbe un attacco di panico con connotazioni psicotiche, paura di impazzire come la madre e conseguente ricovero in clinica psichiatrica a New York dove le fu vicino e presente il suo grande amico ed ex marito Joe Di Maggio...I molti amori...compreso il Presidente J.F.Kennedy e suo fratello Bob la lasciarono sempre terribilmente sola. Lei desiderosa di ricevere amore, seppe solo darlo a chi non lo meritava, e fu incapace di conservarlo da chi veramente la amava.. .un sogno di celluloide ... una vita da vetrina. ...Il 5 agosto 1962 la governante la trovò priva di vita nella sua casa a Los Angeles...Ma nessuno venne, o se qualcuno venne non fu per aiutarla a vivere, ma per soffocare lo scandalo e chissà per aiutarla a morire….In mille amori che invece di aprirle nuove prospettive hanno usato il suo corpo come una bambola nelle vetrine di Amsterdam, senza mai darle quello che da lei ricevevano, senza mai capire che lei non aveva mai provato un orgasmo, ...E’ appartenuta al pubblico ai suoi simboli ma forse mai a se stessa...Candela nel vento cantò e compose per lei Elton John, si... come una tenue e fragile fiamma si spense nel vento di Holliwoood.

Le categorie della guida