Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

prossimi 10 »
  • Psicoterapia Ericksoniana del rifugiato politico Parte Settima

    Enzo Tortora ....In carcere contrasse il cancro e forse la sua profonda depressione psicologica riuscì a deprimere anche la sua forza immunologia. Tale tesi mai è stata dimostrata ma è suggestiva, comunque, delle interrelazioni e correlazioni che possono esistere tra psiche e soma.....Cesare Battisti .....Premiarlo con la Francia prima e il Brasile poi, fa venire voglia di essere come lui.....E forse è vero....Siamo tutti rifugiati politici....Solo che dobbiamo accontentarci, senza colpe, ma solo per la nostra quotidiana disperazione, dello sgabuzzino del cesso....

  • Ami la fine della estate?

    Una sindrome depressiva tipica della mancanza di produzione di serotonina nasce proprio in concomitanza della fine della estate, con l’allungarsi della notte a scapito del giorno, con la mancanza di colori, col ritorno dei problemi che abbiamo lasciato a casa......In genere noi odiamo la fine delle cose, la fine di una qualunque cosa, amiamo quella che verrà, perché abbiamo bisogno di aspettative, speranze e di futuro. Noi amiamo l’estate che verrà, la prossima estate. E non è solo illusione, perché nell’immutabile succedersi delle stagioni, per ogni estate che finisce ci sono i germi del suo rinascere.....Su Telesanterno TV dal lunedì al venerdì alle 13,00 Replica notturna alle 01,15 Dall' Ottobre 2008 a Maggio 2009

  • La guerra è un problema sanitario Ed anche psichico...

    Ziad Obermeyer e i suoi colleghi hanno proposto un nuovo approccio pionieristico per stimare le morti violente avvenute durante la guerra..... In particolare veniva chiesto di parlare del proprio fratello (o sorella) e di limitarsi a questo dato e non a quello della morte di un familiare in genere, evitando così un errore in eccesso nel conteggio dei caduti. Le interviste sono state condotte tra il 2002 e il 2003, in 13 paesi con riferimento al periodo tra il 1955 e il 2002, coprendo gli ultimi 50 anni di storia. In pratica dalla guerra del Vietnam al conflitto in Bosnia. I dati ottenuti dalle interviste parlano di un totale di 5,4 milioni di caduti che vanno dai 7 mila stimati nella Repubblica Democratica del Congo ai 38 milioni del Vietnam......E tutto questo senza tenere conto delle morti da malnutrizione, epidemie, violenze, violenze anche psicologiche, carenze e conseguenze legate alla guerra. E poi il dopo, le notti insonni, i silenzi, le angoscie, le depressioni.....gli shock post traumatici.....la mancata voglia di ricominciare.... il non ritorno.... fino al suicidio....

  • Se la gravidanza è turbata

    Se il terreno è arido non possono attecchire nuove piante, quel poco di terreno che c'è basta, a malapena a nutrire la potenziale madre. Un figlio, al di là dei luoghi comuni basati sulla ignoranza complica la vita perchè richiede attenzione e tempo. La preparazione psicologica al parto deve includere benefici palpabili dalla madre, attenzioni che non cesseranno, silenzi che non si protrarranno. La voce della madre non resterà una vocalizzazione nel silenzio....

  • Psicosi: tutta un'altra storia

    il programma di cura, oggi, presuppone anche la psicoterapia (di tipo cognitivo-comportamentale) integrata con i farmaci e gli interventi di riabilitazione.....Già due o tre anni prima dell'esordio vero e proprio si possono osservare in buona parte dei futuri psicotici sintomi come ansia e depressione o perdita dell'attenzione, cui si accompagnano atteggiamenti come il ritiro sociale e il deterioramento del ruolo....Certamente un ritiro sociale non è sinonimo di psicosi, ma potrebbe farne parte. E' comunque un campanello d'allarme di esclusione di fuga dalla realtà...

  • Psicoterapia della depressione L'abbandono scolastico giovanile

    Il nostro cervello non è un qualche cosa di neutrale e di indefinito, siamo noi che lo dirigiamo dove deve andare, dandole una direzione di marcia, un obbiettivo, un senso. Una specie di istruzioni d’uso, da cui nessuno di noi può esimersi.....Sembra di arrivare prima in luoghi nei quali non arriveremo mai. Sembra di arrivare prima e non siamo partiti neppure. L’alternativa…. Passo dopo passo....E’ il concetto della gara. Sacrifici enormi per un attimo che passa immediatamente.....Il farmaco ti aiuta ma il migliore farmaco sei tu… Tu non scadi mai….

  • Depressioine Che fare quando colpisce i nostri figli?

    A volte, la depressione inizia con un disagio, che può divenire ansia, e angoscia e può esprimersi con l’abbandono scolastico. ......Stranamente ne siete colpiti voi, i più fragili, i migliori, quelli che sentono le emozioni, e che non si riempiono delle cazzate televisive, i più puri, le carte veline che non reggono il vento…. Sputate sulle vostre mani, e sui vostri piedi, ed allenatevi a vivere…. E se non ci riuscite, ancora, non preoccupatevi, prendete le nostre mani e reggetele forte, insieme …. non saremo foglie d’autunno.....

  • Nessun uomo è un isola.

    In realtà, nei momenti di solitudine o di depressione, a volte, si sente come un’isola.....Nessun uomo è un isola, ma una penisola. Come una penisola è sempre attaccato alla terra, al suo passato alle sue origini.....L’uomo è una penisola, proteso verso il mare, verso l’ignoto, quello che deve ancora accadere, quello che deve ancora scoprire.....Su Telesanterno TV ......

  • Il cuore si fa prendere dal panico

    Si affievolisce sempre di più il confine tra la malattia della mente e la malattia del corpo al punto che una può rappresentare un fattore di rischio o una conseguenza dell’altra. E’ stato più volte dimostrato il sottile legame tra la depressione ed eventi cardiaci ....Quando l’ansia fobica, cioè la paura irragionevole che si prova in determinate circostanze (luoghi chiusi, altezze, solitudine, folla) compare in modo improvviso e sporadico e accompagnata da un senso di profondo malessere e altri sintomi cognitivi, si è in presenza di un attacco di panico, tecnicamente ansia parossistica episodica.....

  • Ferite di guerra non si rimarginano

    persone che tornate in patria, sane e salve, devono superare o convivere con quello che nella pratica psichiatrica viene chiamato disturbo post-traumatico da stress.... Circa un anno fa, il Dipartimento della Difesa statunitense ha condotto uno screening tra i soldati e i marines tornati dall’Iraq e dall’Afghanistan, per identificare quali fossero le condizioni della loro salute mentale....l’aumento del numero di casi di suicidi denunciato dal network televisivo americano CBS: nel 2005 si sono tolti la vita 6256 ex-militari veterani non solo dell’Iraq o dell’Afghanistan, con un tasso quattro colte superiore rispetto alla media dei coetanei. L’emittente denuncia anche le problematiche economiche e sociali di una categoria che incontra difficoltà nel trovare lavoro e spesso finisce per vivere di espedienti....Anche i nostri soldati ne hanno sofferto.... ma il silenzio è d'oro psicologicamente tornando da Nassiria....

Le categorie della guida