Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

prossimi 10 »
  • Eluana Englaro Psicoterapia ericksoniana del padre Parte III

    Giovanni Paolo II, alle sue sofferenze….. fu fatto veramente di tutto o si finì per accettare che la natura facesse i suo corso? Gli uomini stabiliscono il limite che in quel dato momento è loro più consono, interpretando i bisogni e i desideri di chi non può parlare. Giusto….ma agli uomini, estranei ai sentimenti ed alle emozioni di sangue, ed alla folla urlante io preferisco il giudizio della madre e del padre

  • Psicoterapia dell'amore In amore che voto vi date?

    è il bilancio della nostra esistenza. Emozionarsi, la capacità di provare le emozioni, di manifestarle.....Cambia nei diversi momenti della vita....In quale tipo d’amore? Spesso si è incapaci di un amore che interessi tutta la nostra sfera affettiva.....A quello che state vivendo…. In quale momento di quest’amore?.....Nei diversi settori della vita ognuno di noi vince la propria olimpiade, diceva Erickson, intendendo che ognuno di noi è più o meno bravo a fare una certa cosa....al di là di qualsiasi voto conta esprimere sempre le proprie emozioni…...Quando amiamo meritiamo sempre il massimo dei voti.....Su Telesanterno TV dal lunedì al venerdì alle 13,00 Replica notturna alle 01,15 Dall' Ottobre 2008 a Maggio 2009

  • Eutanasia di un anziano. Adottatelo prima che succeda.

    Perché non si può essere felici quando ci si dimentica degli anziani, perché uccidendo moralmente, avvilendo un anziano, facendoli perdere dignità non distruggiamo solo la memoria, ma il bambino che è in noi. Uccidiamo quel po’ di saggezza che ci è rimasto, la fantasia, e le emozioni. Volano le anatre, volano altrove, in cerca di un contento, verso un sereno felice….. Fanno solo quack ma quel quack può dire tante cose…. Non è la parola ti voglio bene che si dimostra, ma i gesti che non hanno bisogno di parole. Eutanasia di un anziano. Adottatelo prima che succeda.

  • Cuor contento... e protetto

    I risultati riportati sono in linea anche con altre ricerche che avevano ipotizzato che le emozioni positive siano rigenerative e ristoratrici, conferiscono un senso di energia positiva e stimolano una varietà di capacità come l’abilità di concentrarsi e di risolvere i problemi (problem solving). .........Aiutati che il ciel ti aiuta... noi diventiamo quello che siamo dentro, e come tali ci percepiamo....Possiamo stupirci ancora....

  • Psicoterapia della speranza La vera ricchezza

    la speranza è di tutti… Un domani migliore, terra fertile oltre le alpi, nelle pianure padane, la realizzazione di un amore, la guarigione di una malattia, anche se, a volte, un raggio di sole equivale al sole, un piccolo miglioramento alla tua malattia......La vera ricchezza, il piacere, il feto galleggia nel mare della placenta e lì vorrebbe sempre restare, così io di te, mare dentro di me....La vera ricchezza sono i tuoi occhi di zaffiro, i tuoi baci di rubino, il verde smeraldo di un’altra notte ancora. La vera ricchezza è quando ci si innamora, la vera ricchezza è avere te, che non pensi ad altro che a me.....la vera ricchezza è ciò che ti permette di apprezzare tutte le altre ricchezze, la vera ricchezza è la vita....è una speranza che si realizza la vera ricchezza.....Su Telesanterno TV dal lunedì al venerdì alle 13,00 Replica notturna alle 01,15 ed alle ore 03.00 Dall' Ottobre 2007 a Maggio 2008

  • Libro: IPNOSI Dilatare la mente per conoscere e trasformare ...

    La guida iniziale sfrutta la conoscenza che il terapeuta ha dei vari condizionamenti e dei vari meccanismi che impediscono alla maggioranza delle persone di guardare dentro di sé perché si sono riempite di paura, dolore, pensieri, adoperando un unico e solito punto di vista che ha cercato di dare delle soluzioni purtroppo errate ad un loro problema. Questo manoscritto è il racconto di questo viaggio che il paziente compie all'interno della propria anima. Anzi in realtà è il racconto di un viaggio che compiono insieme e sullo stesso piano terapeuta e paziente. In un viaggio che si compie insieme si guardano delle cose, si ascoltano, si percepiscono e si gustano e quando qualcuno dei due non capisce, domanda all'altro e l'altro risponde. In questo viaggio si ritrova un rispetto per l'altro, spesso nella vita dimenticato, che è il rispetto dell'identità dell'altra persona. Non si porta il compagno di viaggio a diventare quello che non è ma a recuperare quello che è. E quando questo recupero avviene, il piacere che si prova dentro è grande. Fare emergere dal profondo di noi stessi quello che siamo -ritrovando la nostra identità- è certamente un gran bel condizionamento. I condizionamenti veri, nel senso che intendiamo noi tutti, sono tutt'altra cosa. I veri condizionamenti sono il tentativo di convincerci subdolamente che le cose sono tutte in un altro modo, rispetto alle idee che noi abbiamo delle cose....Questo libro è rivolto a tutti quelli che vogliono rendersi conto del perché delle cose, che vogliono capire come funziona la nostra mente e come si svolgono i processi emozionali all'interno di noi stessi. La conoscenza delle cose e il conoscersi dentro attraverso un linguaggio che parla la stessa lingua del profondo è un modo per riappropriarci della nostra anima perduta, vale a dire di quello che siamo e siamo sempre stati ma non abbiamo mai avuto il coraggio e/o l'opportunità di lasciare emergere. È un processo, a volte lento ma comunque inarrestabile, di conoscenza e di comprensione. Il comprendere noi stessi e le nostre potenzialità-che spesso non sapevamo di avere, perché nella vita tante situazioni e persone ci hanno tarpato le ali, è già un grande passo, un arricchimento, un flusso inarrestabile di emozioni che ci vengono dall’anima e che ci colorano di nuovo la vita.

  • Reality show animali per dimenticare gli uomini

    I telespettatori cechi, stanchi di vedere gli esseri umani scimmiottare la vita vera nei 'Reality Show', seguiranno ora la vita dei gorilla. Gli attori saranno i gorilla dello zoo di Praga...Osservare per imparare, per cogliere altri punti di vista, osservare per comprendere una diversità. Questo dovrebbe essere lo spirito del guardare: una ricerca. Un carpire, un cogliere una diversità, un intrattenimento che ti porti lontano dal tuo quotidiano... Una emozione che si sublimi in tenerezze e sentimenti buoni....come nei vecchi film di Frank Capra.... Angeli che popolino i sogni fino a confondersi con la realtà... E chissà forse il desiderio arcano di divenire, anche per un solo giorno, quello che non siamo mai stati..... Noi ci nutriamo di quello che troviamo dentro di noi e di quello che assorbiamo intorno a noi, siamo come un mitile, che tutto filtra e tutto trattiene.....Reality show animali per imparare a conoscerli, per imparare da loro gesti umani che gli uomini hanno dimenticato....

  • Donne più sensibili al dolore?

    dare a qualcuno della "donnicciola" significava bollarlo come lamentoso, piagnone e con poca capacità 'tipicamente virile' di sopportare il dolore fisico...le donne in realtà non hanno una minor capacità di sopportare il dolore, bensì una percezione amplificata degli stimoli dolorosi, e in pratica sentono il male fisico in modo molto più intenso rispetto ai maschi. .....Le donne sentono di più e non solo il dolore, percepiscono le cose più intensamente mentre l'uomo si mantiene, in genere, ad un livello più superficiale. Ci sono tutte una serie di manifestazioni intermedie influenzate dalla sfera sociale ed educativa Dipende anche dalla attenzione che noi prestiamo alle nostre emozioni.Per il dolore, molto dipende dalla elaborazione mentale della idea dolore. Un pensiero centripeto, si alimenta dentro, quallunque cosa troverà dentro di se....

  • In Turchia carcere duro per chi parla del genocidio degli armeni

    Gli oggetti si ricordano e col tempo diventano cose preziose...non così gli uomini...Nel quotidiano o nei grandi eventi collettivi...Non c'è futuro insieme se non troviamo la forza di ricordare quello che siamo stati..per esserlo ancora o per essere completamente diversi da prima...

  • Scorribande fra i piatti e i sapori Il sapore di un uomo

    Qual'è il sapore dell'uomo? Il sapore dell'uomo, sa di festa, di parole calde come una buona minestra, di sorrisi, di carezze speziate che restano al mutare delle stagioni, e differiscono solo nei colori delle emozioni che alimentano.

Le categorie della guida