Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • Non desiderare la donna

    a volte l’amore travolge anche l’onore e della morte si fa bello. Nessun essere umano appartiene ad un altro, oppure appartiene a qualcuno finche ha deciso di appartenere a quel qualcuno. E’ una delega momentanea. Si l’infedeltà non esiste, nel momento in cui tu guardi verso un diverso futuro, non appartieni più a quel passato .

  • Non desiderare la donna d'altri.

    volte l’amore travolge anche l’onore e della morte si fa bello. Nessun essere umano appartiene ad un altro, oppure appartiene a qualcuno finche ha deciso di appartenere a quel qualcuno. E’ una delega momentanea. Si l’infedeltà non esiste, nel momento in cui tu guardi verso un diverso futuro, non appartieni più a quel passato

  • Odori e sapori dimenticati

    Il bello come un sogno senza tempo.....Sotto il tavolo, da bambini, per sentirsi più vicini, per quel gusto di spiare un po’, senza la guardoneria cialtrona del grande fratello, sotto il tavolo per sentirsi come in un castello fatato, per scambiarsi bacini, innamorati come lo sono sempre i bambini..... della vita……Su Telesanterno TV dal lunedì al venerdì alle 13,00 Replica notturna alle 01,15 ed alle ore 03.00 Dall' Ottobre 2007 a Maggio 2008

  • Non è mai troppo tardi .....

    Istruire i giovani, ma anche gli adulti, visto che il pericolo dell'analfabetismo di ritorno è sempre in agguato, come denunciano i curatori della ricerca. E un aiuto potrebbe venire ancora una volta dalla televisione, che ai suoi albori rappresentò l'occasione per migliaia di italiani di imparare a leggere e scrivere. «Credo - osserva Sergio Zavoli, .... che sia il tempo di realizzare una forte sinergia tra scuola e televisione: quest'ultima non deve solo informare, ma comunicare. Informare è far passare dati e materiali, comunicare è far passare valori....Due terzi e più dei cittadini italiani vengono infatti condannati alla perdita inarrestabile delle loro conoscenze di base che, se non adeguatamente coltivate, decadono ogni 5 anni....Potrebbe la televisione aiutare nel compito educativo, ed affiancarsi ad insegnanti e genitori? Certamente si? In una televisione che torna alla sua origine e che sa andare oltre..... Oltre il maestro Manzi del "non è mai troppo tardi" .... La televisione come messaggio, come speranza, come stimolo, come ancora di valori che vengono valorizzati dall'immagine, come memoria, come finestra di sperimentazione sul futuro.... Non è mai troppo tardi.....

  • Annamaria F. "Ho pensato di farla finita"

    Amnesia retrograda volontaria e/o inconscia....Ma, per superare il passato, qualunque passato, è necessario rivivere quel passato ed ammetterlo nella propria vita, e riportarlo alla consapevolezza della nostra coscienza… ma quella consapevolezza raggiunta potrebbe ucciderci... Ecco i rischi di una terapia appropriata che in modo naturale possa ripercorrere il tempo all'indietro, come una moviola al rallentatore, come potrebbe essere una psicoterapia ed una ipnosi ericksoniana che mediante una regressione spazio temporale ricostruisca gli eventi, senza cercare il risultato per il risultato, senza per forza ricercare i riflettori della notorietà e dell’effetto , ma che comprenda, stimoli, ascolti e salvi le vite che restano....Meglio non ottenere nulla, se quel nulla salva almeno una persona....piuttosto che ottenere tutto rendendola consapevole e colpevolizzandola.... Mamma....parola bellissima, che ispira arrendevolezza ed insieme sicurezza, arrendevolezza ai suoi baci, che sono carezze.....sicurezza per tutto quello che ci aspettiamo da lei, nei momenti bui della nostra vita. Le tesi hanno altrettante antitesi....ogni luce ha il suo compenso e riposo nel buio...ogni gesto ha la sua interpretazione.....un augurio ad Annamaria...che la sua vita sia più forte di tutto...anche di qualunque passato...

  • Una festa nazionale in Rwanda

    qualche militare che invece di imbracciare il fucile, aveva in mano un alberello da piantare. Anche Marco si è portato a casa dalla sua pepiniera di caffè di Kabare due piantine, per seguire l'usanza della festa. Una piccola goccia in un mare, ma fa piacere che questa goccia sia "versata" dal Rwanda, opss anzi: "piantata".....8 forse 9 mln di alberi piantati, 8 forse 9 mln di speranze che cresceranno...

  • Terza età Un gioco di equilibri

    È un'età incerta e inquieta. Un'età di cambiamenti fisici e psichici, una transizione complessa in cui ci si sente smarriti, fuori posto. Non è l'adolescenza, «è la vecchiaia, una fase della vita sovraccarica di riflessioni amare, in cui guardandosi allo specchio si scorgono i segni del declino: la pelle si scolora, la memoria fa cilecca, anche il sesso non è più quello di una volta. E ci si sente inutili, improduttivi, superati dai tempi e dalle nuove generazioni..... L'antidoto? Combattere gli stereotipi, e reinventarsi...Non è facile reinventarsi, forse l'accettazione della età è il primo passo per non sentirla...l'accettazione di quello che siamo è il primo momento del cambiamento...perchè accetarsi non vuol dire non progettare il proprio futuro...

  • Cercasi colbacco sintetico per le guardie della regina

    Buckingham Palace dopo le polemiche animaliste sulle pellicce d'orso ....Conciliare il passato col futuro, passare dal considerare gli animali e gli altri, in genere, come oggetti di desiderio e di consumo a esseri che hanno uguale dignità e lo stesso diritto alla vita. Una riflessione assai difficile da farsi...

  • Batman Begins….Il mondo delle certezze capovolte

    un mondo sempre più capovolto. Da osservare a testa in giù, come pipistrelli... una specie di Batman begins...gli adulti perdono ...la capacità di progettare la loro vita, gli adulti sono sommersi da messaggi paradossali e contraddittori....La vita dell’uomo appare sempre di più come una grande manipolazione....Ed ora si è superata anche l'ultima certezza quella della sicurezza, tutti divenuti bersagli viventi di una violenza globale... Il confronto, la partecipazione, la presenza, la parola dell'adulto è già un sollievo per il bambino che non è lasciato solo a cercare le risposte nel suo immaginario, sempre più pieno di fantasmi e di paure, al pari di quello dell’adulto. Insieme, adulti e bambini, potranno sostenersi l’un l’altro e nelle incertezze dell’uno e dell’altro plasmarsi alla ricerca di un uomo diverso, più fragile ma al contempo più vero...E nelle domande e nelle risposte che gli adulti cercheranno assieme ai cuccioli di uomo che si costruirà un futuro diverso.

  • Le Risorse: Una storia Taoista: La storia del Marinaio Cinese

    Un marinaio, imbarcato su una giunca cinese, quando approdò dopo molti mesi di navigazione in un porto venne a sapere che tutto quello che possedeva e tutto quello che aveva lasciato nella sua casa era andato distrutto...Il marinaio fissò il mare, pianse e le sue lacrime si mischiarono nel sale del mare e si confusero….Le onde mischiarono il suo immenso dolore e lo portarono lontano....

Le categorie della guida