Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • San Valentino La psicoterapia ericksoniana dell'amore

    L’amore come una psicoterapia, uno stimolo per andar via, non sei più solo nell'universo. Non sei più perso. Fino ad ieri pensieri ed alluvioni oggi ti stupisci di ascoltare,di considerare e di immaginare.....

  • L'automobile rende l'essere umano più affascinante?

    Una persona visiva darà più importanza alla estetica, viceversa una persona che dà più importanza alle sensazioni, dipende dal modo con cui una persona fotografa la sua realtà....Aspirazione di molti uomini di avere una bella auto che ti metta nelle condizioni di avere una bella donna, forse compensazione della propria aridità, si preferisce coltivare il cemento del muro di cinta piuttosto che coltivare il proprio giardino interiore....paradossalmente se tutti fossero su un auto bella finiremmo per guardare l’unico che passa in bicicletta…perché ciò che attira in fondo è ciò che si mostra diverso dagli altri……

  • L’immagine ci condiziona?

    Si …. una malattia del benessere, che supera l’importanza dell’essere, della sua essenza, per dare importanza e rendere sempre più importante la sua forma....uno sfruttamento della tua superficie per succhiarti il tuo profondo: l'anima.... L’immagine rappresenta uno dei modi con cui noi percepiamo la realtà. Il primo impatto….Immagine è il ricordo di ciò che eravamo: una vecchia fotografia. Immagine è la proiezione di ciò che saremo....Ridurre l’essere umano alla sola immagine è come ridurre un quadro alla sola sua cornice, prescindendo dal suo contenuto....Su Telesanterno TV dal lunedì al venerdì alle 13,00 Replica notturna alle 01,15 Dall' Ottobre 2007 a Maggio 2008

  • Cinema, sogno, psiche e realtà

    Il cinema ha una funzione ipnotica di approfondimento concettuale degli eventi reali, da spazio e tempo a sensazioni, a immagini, all’ascolto dei suoni e delle voci, in altre parole provoca un coinvolgimento ipnotico, che nella realtà reale non trova gli spazi e i tempi necessari....Paradossalmente, se la realtà che è reale ci fa perdere, il cinema, che è fantasia, ci fa ritrovare....Su Telesanterno TV dal lunedì al venerdì alle 13,00 Replica notturna alle 01,15 Dall' Ottobre 2007 a Maggio 2008

  • Che follia!

    Non si parla di politici.....ma di un negozio del centro storico di Napoli gestito da pazienti che freguentano il servizio di Salute Mentale di Napoli....Napoli non solo icona di rifiuti....grazie ai mass media....ma esempio di civiltà, progresso e rispetto per i malati....La dignità del lavoro dell'incontro e della comunicazione.....

  • Abbronzatura a ogni costo, un problema psicologico?

    certamente.....fondamentale la non accettazione di se stessi....come ti percepisci....un cambiamento senza valutare i rischi che tale cambiamento comporta....in ogni caso si cambia la cornice e non il contenuto....Alcuni ricercatori hanno ipotizzato che dietro questo comportamento potesse esserci dell’altro, qualcosa che rende difficile smettere, un po’ come per il fumo. .....

  • Non è mai troppo tardi .....

    Istruire i giovani, ma anche gli adulti, visto che il pericolo dell'analfabetismo di ritorno è sempre in agguato, come denunciano i curatori della ricerca. E un aiuto potrebbe venire ancora una volta dalla televisione, che ai suoi albori rappresentò l'occasione per migliaia di italiani di imparare a leggere e scrivere. «Credo - osserva Sergio Zavoli, .... che sia il tempo di realizzare una forte sinergia tra scuola e televisione: quest'ultima non deve solo informare, ma comunicare. Informare è far passare dati e materiali, comunicare è far passare valori....Due terzi e più dei cittadini italiani vengono infatti condannati alla perdita inarrestabile delle loro conoscenze di base che, se non adeguatamente coltivate, decadono ogni 5 anni....Potrebbe la televisione aiutare nel compito educativo, ed affiancarsi ad insegnanti e genitori? Certamente si? In una televisione che torna alla sua origine e che sa andare oltre..... Oltre il maestro Manzi del "non è mai troppo tardi" .... La televisione come messaggio, come speranza, come stimolo, come ancora di valori che vengono valorizzati dall'immagine, come memoria, come finestra di sperimentazione sul futuro.... Non è mai troppo tardi.....

  • La casalinga senza memoria che riconosce solo Berlusconi

    Il caso clinico senza precedenti, appena pubblicato sulla rivista scientifica internazionale «Cortex» dai neuro-psicologi Sara Mondini, dell’Università di Padova, e Carlo Semenza, dell’Università di Trieste, fornisce una prova biologica di quanto da tempo sociologi, psicologi sociali, politologi ed esperti di comunicazioni di massa avevano sospettato, cioè che il bombardamento ripetuto di certe immagini a mezzo stampa e televisione incide qualcosa di profondo e speciale nel nostro cervello....La loro conclusione è che esiste un canale di riconoscimento e di memorizzazione «iconico», distinto da quello per gli oggetti in genere e distinto da quello, notoriamente separato e specializzato, per i volti. Semenza mi dice che si tratta di «una corsia preferenziale». Informazioni visive collaterali vengono strettamente associate a un volto (i paramenti papali, la croce, la corona di spine) e questo compatto insieme di informazioni sopravvive al deterioramento degli altri due canali. Resta piuttosto problematico capire quali tratti visivi speciali si accompagnino all’immagine di Berlusconi. Forse non si tratta di qualcosa di visivo, ma, per esempio, della voce. ....

Le categorie della guida