Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • Dalla fattoria degli animali al cartoon

    La metafora di Orwell, non più rivoluzione, non più paradosso del cambiamento impossibile....ma metafora di un altro vivere o perlomeno di quel vivere a cui gli adulti assoggettano i più piccoli....lasciandoli al centro solo di una festa....

  • Anziani: contro solitudine meglio Fido della compagnia umana

    il cane si e' rivelato un antidoto piu' efficace degli stessi esseri umani contro la solitudine

  • Pet Therapy Psicoterapia che aiuta i bambini e gli autistici

    Il Pet:l’animale, diviene una metafora vivente, una fantasia che prende corpo, che interagisce senza prendere il bambino in mezzo. Diviene una psicoterapia, una psicoterapia umana ed animale. Bambino a volte stritolato dalla sua malattia e dal terapeuta. L’animale, accondiscende, accompagna in questo viaggio, e l’animale accarezza e manifesta la sua affettuosità senza le paure di loro stessi che hanno gli uomini. La paura dell’uomo deve andarsene e sublimarsi quando si avvicina ai cuccioli di uomo, altrimenti i cuccioli fuggono, anche se non fisicamente nel loro mondo ad imbuto rovesciato….. L’animale fornisce al bambino un senso del dare e dell’avere puramente affettivo, e non meramente utilitaristico come quello fornito dall’uomo.

  • Il calendario di Paco Una zampata piena d'amore

    Una zampata piena d'amore per un anno di felicità ....Animali soli come l'uomo, Animali come compagnia per quelli che li ricercano, animali capaci di gesti che l'uomo ha dimenticato, animali come psicoterapia, animali per curare ed affrontare malattie come l'autismo, animali come metafora. Animali, la presenza, la forza del loro ricordo, animali, natura e uomo, uno e trino come la sopravvivenza e l'amonia dell'universo

  • Konrad Lorenz L’imprinting dell’oca? Era nazista?

    Nuovi studi sul passato del padre dell’etologia moderna Konrad Lorenz: nel 1938 aderì al nazionalsocialismo e applicò all’allevamento le idee sulla degenerazione della razza

  • Giornata animale 2005 L’animale come metafora e come terapia

    L'1 e il 2 ottobre in tutto il Paese l'Enpa celebrerà la Giornata degli Animali 2005. La zampa di un cane che "batte un cinque" con la mano di un uomo: è questo il simbolo della Giornata degli animali. La festa dei nostri amici con la coda, che cade durante il weekend più prossimo alla ricorrenza di San Francesco......Comunicare … L’animale come metafora e come terapia....Gli animali sono esseri dotati di sensibilità e di emozioni allo stesso modo dell’uomo, come ricordava Konrad Lorenz La pet-teraphy è divenuta sinonimo dell’animale psicoterapeuta, , nella cura dell’autismo, della psicosi, dalla schizofrenia della depressione, ma anche del “normale” che vuole preservare la sua armonia. Per Milton Erickson gli animali erano una presenza viva al pari di quella degli uomini, una presenza emozionale che si mischiava con le emozioni dell’uomo, i suoi figli ricevevano le lettere dal fantasma del cane Roger che per mano di Erickson scriveva ai vivi per consolarli da quel campo di ossa lassù. Gli animali motivo di storie e di metafore, così come per Fedro e Esopo. Per Orwell.... Tu sai come si grattano i maiali, diceva Erickson. Tu sai calarti nel mondo dell’altro e sai ascoltare e se sai ascoltare, sai anche capire.

  • Schizofrenia: Pet Therapy La Medicina per combatterla

    "Pet therapy nuova 'medicina' contro la schizofrenia. A promuvere l'utilizzo degli animali da compagnia, in particolare dei cani, come arma per migliorare l'autostima, le capacita' reattive e la qualita' della vita dei malati e' uno studio israeliano pubblicato sulla rivista 'Psychotherapy and Psychosomatics'." "la pet therapy sia efficace soprattutto contro un sintomo della schizofrenia resistente alle cure tradizionali: la cosiddetta 'anedonia', cioe' l'incapacita' di trarre soddisfazione da esperienze ritenute in genere piacevoli." Sono le persone sensibili ed emotive quelle che maggiormente traggono beneficio dal rapporto con l’essere animale, perché nell’essere animale ritrovano le stesse caratteristiche che non ritrovano negli altri esseri umani. Gli schizofrenici si potrebbero definire degli “ultrasensibili” che sentono tutto in modo eccessivo sulla loro pelle, nella loro anima e nella loro testa. La “Porta Animale” Nello schizofrenico, che inverte e confonde la realtà, con desiderio di realtà irreale fatta di un misto di sogno e fantasia, intercalato da ragionamenti complessi, secondo uno schema mentale “molto” personale, si può generare una diversa attenzione da se stesso, una sua ripolarizzazione verso l’esterno che prima non valutava e non comprendeva. Nello psicotico schizofrenico, nel rapporto essere uomo ed essere animale, può nascere a volte un concetto stranamente invertito. “Non sono gli animali a farti compagnia, perché sono loro che hanno bisogno di compagnia…sei tu che devi fare compagnia a loro” Se un paziente dice una cosa del genere, apparentemente paradossale ed invertita, oltre a dimostrare una grande sensibilità ed intuizione verso l’essere animale, significa che ha compreso un suo nuovo ruolo: che esiste “un qualcuno” oltre se stesso. Si sente necessario ed importante per uno scopo dapprima impensato, ed attraverso la scoperta di questa motivazione, rientra nel mondo degli esseri umani attraverso la “porta animale” e cessa di restare nel suo mondo a parte. l’animale come compagno, l’animale come essere con cui confrontarsi, l’animale come “essere” sosteneva Konrad Lorenz dotato di una sua sensibilità e di una sua coscienza, con gioia e sofferenza animale, non codificata ed estrinsecata necessariamente su quella umana. Konrad Lorenz, padre della Etologia moderna aggiungeva "l'uomo è troppo presuntuoso...gli animali hanno una coscienza. L'uomo non è il solo ad avere una vita interiore soggettiva” Dovremmo tenerne conto quando parliamo di esseri animali, accettandone la loro diversità e non spiegando tutto secondo le nostre esigenze e le nostre concettualità.Anche se non stupisce che ciò avvenga visto che attraverso le nostre concettualità spieghiamo i comportamenti e le emotività degli esseri umani, ed allo stesso modo facciamo con gli esseri animali.Costruiamo l’universo con l’idea che abbiamo del nostro mondo individuale, in un atto di presunzione, come sosteneva Konrad Lorenz, che ci confina nel nostro piccolo mondo....Una comprensione nelle due direzioni, l’essere animale che comprende l’essere umano e l’essere umano che comprende l’essere animale. M.H.Erickson ne fece una filosofia di vita...

  • PET THERAPY: dalla Cronaca alla Radice dell'Essere

    Konrad Lorenz, padre della Etologia moderna aggiungeva "l'uomo è troppo presuntuoso...gli animali hanno una coscienza. L'uomo non è il solo ad avere una vita interiore soggettiva..diceva Milton H Erickson “a me piacciono i maiali…ed io piaccio ai maiali perché io so grattarli nel modo in cui a loro piace di essere grattati”...La cronaca e le news sono rivelatrici del comportamento umano e delle sue mille sfumature psicologiche, che non sempre vengono colte e comprese. Allo stesso tempo la psiche, nelle sue alterazioni si manifesta con fatti che danno la cronaca..La cronaca è psiche perché la psiche individuale e collettiva determina la cronaca...L’essere umano che si contraddistingue nelle arti e nelle scienze, ha delle straordinarie deficienze di comprensione e di umanità, che invece possiede l’essere animale..Sono le persone sensibili ed emotive quelle che maggiormente traggono beneficio dal rapporto con l’essere animale, perché nell’essere animale ritrovano le stesse caratteristiche che non ritrovano negli altri esseri umani...L’essere animale può diventare terapeutico in tutte le situazioni conflittuali normali, nelle situazioni da incomprensione, nelle situazioni da stress, specie se bambini o anziani, perché si realizza nelle due direzioni essere umano-essere animale il ritorno ad una situazione affettiva, primordiale ed essenziale....Accarezzare un essere animale da parte dell’essere umano: la percezione fisica dell’essere animale diventa uno stimolo al riconoscimento di un’altra corporeità e può portare al riconoscimento e alla accettazione della propria, dapprima misconosciuta...l’essere animale dalla sua spontaneità comportamentale ed emotiva,che è proprio quella "Terapeutica" che l’essere umano ricerca nell’essere animale....

Le categorie della guida