Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

« precedenti 10 | prossimi 10 »
  • Psicoterapia Ericksoniana del rifugiato politico Parte Sesta

    Cesare Battisti....Altra tempra forse, altra coerenza, ma forse troppo antica per stimolare l’attenzione, perché forse si sono persi i concetti di queste cose, come se i tempi moderni derivassero dal nulla e non dalla storia, dalle idee e dal sacrificio personale di tanti......

  • Psicoterapia Ericksoniana del rifugiato politico Parte Settima

    Enzo Tortora ....In carcere contrasse il cancro e forse la sua profonda depressione psicologica riuscì a deprimere anche la sua forza immunologia. Tale tesi mai è stata dimostrata ma è suggestiva, comunque, delle interrelazioni e correlazioni che possono esistere tra psiche e soma.....Cesare Battisti .....Premiarlo con la Francia prima e il Brasile poi, fa venire voglia di essere come lui.....E forse è vero....Siamo tutti rifugiati politici....Solo che dobbiamo accontentarci, senza colpe, ma solo per la nostra quotidiana disperazione, dello sgabuzzino del cesso....

  • Psicoterapia ericksoniana del sentirsi vincenti Prima parte

    Distinguerei due situazioni diverse. Siete ammalati, a livello psichico e fisico, sentitevi vincenti, anzi siatelo in modo da superare qualsiasi ostacolo che sia la vostra malattia.....Nella vita invece siate anche perdenti, imparate dai vostri errori. Essere sempre vincenti comporta l’esaltazione dell’io, per essere sempre vincenti si cercano sostanze artificiali per dare questa sensazione artificiale di vittoria continua....Ci sono persone sempre vincenti pericolose perché non possiedono il senso del limite, non tollerano il rifiuto, e decidono il futuro altrui. Il concetto del vincente presuppone che ci sia qualcuno perdente, è il preludio del razzismo e del nazismo.....

  • Psicoterapia ericksoniana del sentirsi vincenti Seconda parte

    Droga....Sei tu che devi essere vincente contro chi ti usa, contro chi usa il tuo corpo e la tua mente, contro chi ti sfrutta e ti violenta l'anima e il cuore....Sei tu che non devi essere perdente. Per essere vincente devi solo dire di NO

  • Psicoterapia ericksoniana di Bologna

    Libertà non è insozzare i muri di Bologna ma accarezzarla …. Non è sputarla, fumarla e siringarla….. Libertà diceva Gaber non è star sopra un albero….ma partecipazione…. Guazzaloca può vincere …. Che vinca il migliore…..

  • Psicoterapia ericksoniana del sospetto Prima Parte

    Pettegolezzi, sospetti, ronzii fastidiosi, calunnie, metaforicamente pulci nell’orecchio… Cosa farà mai una pulce nell’orecchio? Lo dice la parola stessa…. E’ un parassita un qualcosa di estraneo a noi, un qualcosa da eliminare, con un semplice grattamento. Chi crea la cultura del sospetto e della calunnia ne è poi esso stesso vittima.....

  • Psicoterapia ericksoniana del sospetto Seconda Parte

    Il sospetto, crea inquietudine, ansia, angoscia........ Niente è più vero di quello che io credo vero e quello che io credo vero lo rendo talmente vero da realizzarlo.....Psicoterapia ericksoniana del sospetto e della calunnia Se sospettate, andate oltre, prendete una nuova strada e state a vedere chi la percorre con voi, non dilungatevi nel sospetto, non fatevi prendere dalle sue spire, andate oltre, sciogliete quelle catene. Cambiate il vostro destino.....

  • Psicoterapia Ericksoniana della prova d’amore

    L’amore non ha bisogno di prove perché l’amore è già una prova…. E’ una prova vedere l’altro prima di noi…. Dividere e condividere ciò che fino a ieri era solo nostro….La prova d’amore ....sono richieste…..gesti…..prima di aprire i cancelli del mio cuore….

  • Psicoterapia ericksoniana della nuova vita di Eluana Englaro

    Friuli Venezia Giulia ultima terra, ultima speranza, in una strana inversione delle cose, della buona morte, per lo meno quella a cui pare, dal punto di vista del padre.......Dal punto di vista del padre, che esprime la madre, quella che forse teme per la sua vita causa una malattia non sempre curabile, dal punto di vista del padre che esprime la preoccupazione paradossale di morire prima della propria figlia e di lasciarla in mano ad estranei....

  • Fantasie Erotiche Parte Prima

    È bello essere e farle in due, entrambi condivise ed allora permettono di percorrere una strada insieme altrimenti divengo patrimonio di uno solo e nel tempo lo estraniano dal rapporto, perché da soli si costruiscono solo solitudini. ......Se viviamo in una piccola casa senza luce perché non desiderare e sognare una grande casa o un castello, lo sesso avviene a livello erotico, l’importante è che quel sogno sia condiviso....

Le categorie della guida