Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • Shoah Settimio Calò Ricordare per non dimenticare

    Il fumo non sempre uccide..... da qualcuno si deve pur cominciare per poi parlare dei mille altri.... Negare uno per poi negare tutto e tutti....

  • San Sabba Sterminio a Trieste

    Dopo 63 anni, morti vittime e carnefici, la Germania chiede scusa. Ci ha dovuto riflettere "un pò" Qualcuno dice, perché parlare e ricordare queste cose? Chi ha provato questo orrore e ne è sopravissuto, non ne vuole più sentire parlare, e poi perché deve parlarne? Una persona che non ha vissuto tutto questo cosa puoi capirne? E’ strano come, a volte, in questo, vittime e carnefici, siano uniti, nell’affermare la stessa cosa: non parlarne, in modo che i ricordi restino solo dei fantasmi. E’ di questo non parlarne che si sentono forti e sicuri i carnefici.....Joseph Oberhauser il comandante del campo di sterminio di San Sabba, proprietario di una conosciuta birreria a Monaco, è rimasto a vendere birra nella sua ridente città ed è morto all’età di 65 anni nel suo lettino il 22 novembre 1979.

  • Apparenze e percorsi della memoria

    PSICOTERAPIA DI UN PENDOLARE STRESSATO....Psicologicamente, rileviamo che enfatizzare un gioco come se fosse la bibbia crea dei falsi idoli e degli erronei convincimenti, che possono portare ad esagerazioni comportamentali.

  • Un giorno per ricordare Un giorno per essere ricordati

    Un giorno per ricordare Un giorno per essere ricordati....Le memorie individuali di Perlasca che si fondono e si confondono con quelle di tanti...ricordarne uno per ricordarli tutti.... Coloro capaci di piccoli o grandi gesti, che non si sono nascosti sotto la sabbia, come struzzi....è questa la vera ricchezza della umanità....la speranza che alcuni uomini e donne sanno dare...in momenti di qutidiana grazia

  • La possibile Pedofilia e La Violenza del Ricordare.....

    Lo scavo nel passato può tradursi in una creazione di motivi……. Questo è ancora più vero quando si tratta di bambini….. Bambini che come una spugna assorbono dagli adulti messaggi consci e inconsci…. Anche quello che gli adulti vogliono che sia….. Qual è la verità per un bambino? Quella che gli adulti vogliono che sia…. Un compiacere….spesso…. Inoltre per un bambino la realtà è quella che loro preferiscono oppure, in particolari situazioni mentali, quella che loro temono…. Orchi che prendono corpo alimentati dalla morbosità degli adulti…......La violenza del ricordare…. o del quello che io credo vero che è talmente vero che diventa più vero di quello che è vero… o di quello che vogliono fare credermi che sia vero…. in tale ottica tutti siamo manipolabili….. basta metterci davanti le analogie e le associazioni che combaciano dal punto di vista inconscio..... come bambini….

  • Una regressione spontanea nell'isola?

    Un ambiente ipnotico regressivo di sofferenza quale quello di una mancanza affettiva, di cibo, o delle sicurezze abituali favorisce una regressione spontanea: Il ritorno all"io bambino” ….ed è in quella anomalia, quando lasciato a se stesso, che il tornare bambino cessa di essere un evento positivo….ma diviene una regressione spontanea, non assistita, un ritorno in utero, un nascondersi nel ventre materno…un accovacciarsi fetale….un ripiegarti su te stesso.....ed in quegli anfratti temporali ritrovare sofferenze lontane.....

Le categorie della guida