Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • Male non fare…paura devi avere Malagiustizia

    "Se sei bello ti tirano le pietre, se sei brutto ti tirano le pietre. qualunque cosa fai, sempre pietre in faccia prenderai." è un doppio legame....Casi emblematici di malagiustizia come quello di Enzo Tortora, morto 20 anni orsono, lasciano aperti grandi interrogativi…. Resta il dubbio che con 75 avvocati afferra cavilli è difficile andare in galera, mentre con uno solo sprovveduto è facile che ci finisca anche lui… Consolazione: almeno saremo in compagnia.....Su Telesanterno TV dal lunedì al venerdì alle 13,00 Replica notturna alle 01,15 Dall' Ottobre 2007 a Luglio 2008

  • L’occasione fa l’uomo ladro?

    L’occasione fa l’uomo ladro, delinquente e assassino....L’importanza del ruolo, cioè di essere in una determinata situazione.....Genetica….ma non solo…....Su Telesanterno TV dal lunedì al venerdì alle 13,00 Replica notturna alle 01,15 Dall' Ottobre 2007 a Luglio 2008 L’educazione alla violenza rende l’uomo violento. L’uomo è come una tavolozza di colori, se si intinge il pennello solo sul grigio il quadro che si dipingerà sarà soltanto di quel colore......

  • La critica deve essere sempre costruttiva?

    Da adulti, la critica intesa come “così non mi vai bene, non mi incastro con te, non voglio incastrarmi con te, non deve essere necessariamente costruttiva.”.....Devo conservare la libertà di dire semplicemente NO, contro soprusi e violenze. La critica per abbattere dei falsi idoli, non necessariamente ne deve costruire di nuovi.....La critica costruttiva, invece....esprime una filosofia, una visione rivolta al futuro. Spesso minoritaria perchè i costruttori di idee non piacciono a nessuno....Ci sono due condizioni particolari in cui la critica deve essere, necessariamente, costruttiva...In campo educativo....e sul lavoro..... Su Telesanterno TV dal lunedì al venerdì alle 13,00 Replica notturna alle 01,15 ed alle ore 03.00 Dall' Ottobre 2007 a Maggio 2008

  • I modelli enfatizzano le diversità della apparenza

    Modello friulano….. modello arabo…modello israeliano….. si servono solo di passato per rendere quel passato parte del presente e condizionante il futuro..... Modello uomo….. se non aggredisce non è uomo…… Ma chi deve aggredire….? Se crei una macchina per aggredire poi devi anche creare la preda…. Modello donna…....I modelli sono aridi perché si alimentano di quello che non c’è più, perché enfatizzano quello che forse c’era…...sono un subliminale negativo....I modelli enfatizzano le diversità della apparenza....

  • A ZvornikHoLasciatoilMioCuore RuoloPsicodrammaRistrutturazioneII

    Moreno rappresentò il problema dell’uomo, come se fosse una piece teatrale....attribuendo alle problematiche umane un aspetto scenico e recitativo, e quindi modificabile attraverso una sceneggiatura ed una regia diversa... la Ristrutturazione...Il ruolo di chi aveva il problema...il protagonista...veniva amplificato ed ampliato a dismisura, con l’intervento di una specie di super io...il “doppio” del protagonista, un rafforzativo che traboccava e che ampliava le proprie ragioni e che le sosteneva in modo esagerato, fino a quasi renderle caricaturali o a dannarlo...Il problema di per se, la situazione o chi aveva creato il problema, non veniva rappresentato in modo astratto, ma diveniva un personaggio o più personaggi, che venivano interpretati alla maniera teatrale con un loro copione da recitare che partiva dalle attribuzioni di ruolo che il protagonista aveva evidenziato, dal suo punto di vista di vedere e di valutare le cose. Il problema o chi aveva creato il problema...aveva anche esso un rafforzativo, “un doppio” che esercitava in modo abnorme il suo ruolo....Gli eventi...non erano rappresentati come storia, solo raccontata e ambientata nel passato, ma venivano rivissuti nell’hic et nunc...quel suo problema nel preciso istante in cui era iniziato, come se lo avesse di fronte, in quel momento...Il regista, psicoterapeuta...vi introduceva varianti e modifiche teatrali, creando situazioni fantasmagoriche, di eventi che avrebbero potuto svolgersi....per ristrutturare il problema e per modificarlo...creava interazioni, che potevano modificare l’evento, che aveva subito il protagonista e sentito come problema....il Secondo Atto: l’inversione dei ruoli....il capovolgimento delle situazioni e delle convinzioni e fornire una spiegazione diversa ai fatti, la creazione di un impatto emotivo diverso, risolvibile, affrontabile, ristrutturabile. Un allargamento dei punti di vista, un pensiero che da convergente, che esaminava solo le proprie ragioni diviene divergente per comprendere....Quali sono le attinenze tra A Zvornik ho lasciato il mio cuore con lo psicodramma di Romero? A Zvornik il ruolo ha diviso famiglie, amori, amici, vicini di casa, facendoli precipitare nel baratro della incomprensione e dell’odio. E’ una associazione mentale analogica, tra grandi eventi che fanno parte dell’inconscio collettivo ed altri che si consumano nel privato, tra altrettanti muri ed altrettante trincee...Ognuno di noi può lasciare il cuore o qualcosa di se da qualche parte. La Psicoterapia ci permette di ritrovarlo....

  • A ZvornikHoLasciatoilMioCuore RuoloPsicodrammaRistrutturazione I

    Il luogo della piece e' un alberghetto nei pressi di Zvornik - Bosnia al confine con la Serbia, sulle sponde della Drina, il grande fiume. In poche decine di pagine Sidran prende in esame gesti, movimenti, parole, di persone (l'albergatore, il cameriere, il camionista, la puttana, il musicista) che da normali comparse quotidiane, si trasformano in nazionalisti e carnefici...Si….il ruolo trasforma l’uomo, anzi a volte il ruolo fa dimenticare l’uomo facendolo divenire una entità senza volto e senza anima....vi è il rovescio della medaglia. Il calarsi in un ruolo, diverso dal proprio, può divenire Psicoterapia...Come nello Psicodramma di Romero...Milton Erickson...anche se non sempre li codificò...proteso nel fare piuttosto che nel codificare, intuendo un pericolo nel codificare ogni cosa, perché la codificazione ingessa l’evoluzione delle cose, la fa diventare rigide e le rinchiude in una cornice, attraverso la quale non si possono più esprimere....

  • The experiment

    L'uomo che trascende l’umano e diventa divino:l’uomo come creatore, giudicatore, distruttore della sua stessa specie.

  • Al mondo siamo tutti fratelli..come Caino ed Abele

    Il ruolo ci può fare diventare quello che non siamo e che non saremmo mai stati? Abu Ghraib, Iraq. L'esperimento di Stanford e di Yale.

Le categorie della guida