Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • Sedativi a rischio per gli anziani...meglio una presenza ....

    Meglio affrontare l'insonnia, con farmaci blandi ed associarla ad una psicoterapia. Quasiasi trattamento nell'anziano, nell'adulto e specialmente nei bambini non dovrebbe mai prescindere da una psicoterapia, per andare alla origine delle cose per ridimensionarle o eliminarle. Purtroppo si sceglie l'apaprentemente facile ed immediato. In certi casi la diffusione e l'abuso di farmaci può intendersi come un atteggiamento mentale simile a quello dell'uso di droghe. I giovani imparano dai loro genitori, dai loro nonni e da chi prescrive. Nell'anziano sono da affrontare delle problematiche dovute alla loro solitudine, abbandono o alla loro semplice noia. Basterebbe una presenza umana ed un obbiettivo, come diceva M H Erickson.

Le categorie della guida