Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Informazioni

Domanda

Buon giorno caro Dott. Gamberini, le rinnovo i ringraziamenti per tutti gli spunti di riflessione che mi regala con le sue e-mail.. Sarei interessata a conoscere la sua opinione da esperto del metodo Dianetics. Un caro saluto R

Risposta

La ringrazio molto gentile R.
Anche per me è utile riflettere anche se non sempre si riesce ad essere, ma già immaginarlo è un inizio di un cambiamento...apparenza di insignificanti mattoni....
Sul metodo dianetics non conosco moltissimo, anni fa un mio paziente con problemi di droga ne trasse leggendolo molti stimoli positivi a livello del suo problema e a livello personale e familiare, mi portò il libro di Hubbard lo lessi, mi sembro un pò tecnico e salvifico ma spesso le stesse cose le ha dette Erickson in modo diverso, diciamo che ci sono diversi modi di dire la stessa cosa, ognuno di noi ha la sua sensibilità individuale e la mia si avvicina di più a Erickson ma in quel caso ed in altri casi forse altri modi ed impatti sono più efficaci, Erickson è più avvolgente e quando di lui ne parla Rosen diventa anche poetico, Hubbard è più secco e ritengo che in certi casi di forte coinvolgimento negativo come nella droga o in altri problemi che portano a delegare la nostra anima a degli "oggetti" l'impatto di Hubbard più alla indiana Jones sia più dissuasivo, in realtà la personalità di Erickson è multgiforme e quando pensi di averlo catalogato lui ti spiazza di nuovo, si avvicina in ciò a certi concetti del taoismo in cui tutto è relativo ed è vero il tutto come il contrario di tutto, diciamo che Erickson ha bisogno di più tempo, Hubbard è più immdediato e utile nei tempi brevi.
Concludendo...non è importante quale mezzo prendiamo per attraversare un fiume...l'importante è attraversarlo..

cari saluti Gilberto Gamberini

rit*** - 14 anni e 11 mesi fa
Registrati per commentare