Questo sito contribuisce alla audience di

La biografia della band Cheesy Victims che, insieme agli IMPURE, si esibiranno nel grande concerto del 29 marzo presentato dall’Amplified Synaptic Project collective.

Il concerto del 29 marzo rientra fra le attività svolte dall’Amplified Synaptic Project collective, finalizzate allo sviluppo nel nostro territorio di generi musicali alternativi. Grazie al loro lavoro e al loro impegno, una band d’importanza internazionale, Cheesy Victims, si esibirà a pochi chilometri da Bari, e ciò non può che fare bene alla nostra Puglia…

Dj Unde|-|ScorE ha tradotto per noi la biografia di questo gruppo tratta dal loro sito ufficiale, per prepararci meglio a questo grande evento musicale.

I Cheesy Victims suonano il groovecore, una miscela energetica di new metal, hardcore penetrante e funky.
Le influenze di questa band olandese molto attiva, vanno dai System of a Down a Primus,e dai Carcass ai Tool.
I loro pezzi sorprendenti sono realizzati usando un mix di quanto segue: chitarre pesanti e melodiche, basso “maltrattato” e innovativo, percussioni originali e arrangiamenti vocalici diversi. La band cerca sempre di fare presa sul pubblico con uno spettacolo ricco ed intenso, combinato con performances sul palco entusiastiche ed insanamente energetiche.


Cosa hanno fatto ?!

I Cheesy Victims si completano nel Settembre 1998. Da allora la band suona in clubs come il Patronaat, il Melkweg e in festivals come Beeckesteijn Pop, Noord Hollands Glorie e molti giri per il mondo. Per un breve anno Dann (Space Marines) si unisce alla band come secondo chitarrista. C’è subito una grandiosa connessione.
Presto la band organizza un mini-tour a Gerlos (Austria),prendendo 60 fans scatenati per una folle corsa su un bus a 2 piani inglese (riempito dei 60 fans appunto!). Dopo molti gigs, Daan decide di fare la sua vita ed lascia la band.
Nel dicembre 2000 Cheesy Victims decidono di arrangiare una performance combinata con il Doctor Mad Freakshow, suonando insieme per 2 concerti a Patronaat (con Agresion) a Donkeyshot (con Dreadlock Pussy).
Entrambi i gigs hanno molto successo: opere di incisione su pelle, scintille che volano ovunque, sangue finto e piercing live lasciano tutti sorpresi. La band ha deciso di portarli avanti di nuovo, qualche volta.

Il 2001 è un anno importante per la band: lanciano il sito internet, organizzano un festival metal ad Haarlem e, cosa più
importante registrano e mixano il loro primo mini-cd nell’aprile 2001.
E ’stato diretto da Peter Brussee ed è uscito a maggio. Dopo qualche gig, hanno la possibilità di suonare il sabato sera a Melkweg. Hanno impressionato molti quella sera, tra cui gente dell’industria musicale. Il risultato è stata la convocazione di Algemeen Dagblad per un’intervista, che è stata pubblicata nella pagina centrale del supplemento sulla cultura.

Da allora la band ha organizzato molti gigs ed ha intenzione di far conoscere il suo nome in tutta l’Olanda.
Ci sono anche programmi di andare all’estero: ci sarà un tour in Italia a marzo 2002.


Recensioni:

Aardschock (8/9 2001): ” New metal,ma diverso…Dopo Dreadlock Pussy e Dimension Seven, l’Olanda passa ad un altro atto new-metal…I Cheesy Victims intrattengono, sono divertenti, e musicali in senso ampio.”


LiveXS (giugno 2001):
“La band ha un suono pesante e serrato.(..) Hanno suonato per molti tours per tutto il paese e ovviamente sono capaci di intrigare molti fans del metal.”


Algemeen Dagblad (settembre 2001):
“Coi Cheesy Victims l’Olanda ha la propria band nu-metal. Hanno un autorevole fama dal vivo che, si spera, frutterà presto l’incisione di un disco. “Sul palco cerchiamo di radunare energia ed entusiasmo, non rabbia ed aggressione.”

Link correlati