Questo sito contribuisce alla audience di

SulPalco

Intervista a Remigio Salierno, il web master di SulPalco.com ... per gli emergenti.

E’ ormai evidente la simpatia che SuperEva Puglia nutre per i musicisti locali emergenti, un
sottobosco di artisti che vivono, sognano e suonano la “loro” musica, investendo una quantità
di tempo e di denaro considerevole.

SulPalco.com è un sito il cui obiettivo è quello di dare spazio agli artisti emergenti.

Come non suggellare questo gemellaggio ideologico con un’intervista?


1-Come nasce il progetto “SulPalco.com”?

SulPalco.com nasce pricipalmente dalla nostra passione per l’informatica. Abbiamo sempre
pensato di realizzare qualcosa in questo ambito, di mettere in pratica le nostre idee
…così una sera in macchina abbiamo deciso di unire la passione per l’informatica a
quella per la musica e creare un portale web.

Sin dall’inizio però ci siamo imposti di puntare in alto, di non
accontentarci del
semplice sito amatoriale, ma cercare di diventare un punto di riferimento ed estendere
le nostre idee non solo al web ma anche nel concreto, realizzando progetti reali.


2-Qual’è l’obiettivo del vostro progetto?

L’obiettivo del progetto è dare spazio agli artisti emergenti che principalmente
si esibiscono in feste, concerti ed eventi simili. Le categorie che prima di tutto ci
sono venute in mente sono bands, deejay e cubisti/e ma non escludiamo la
possibilità di inserirne altre in futuro. Ciò che vogliamo fare però non è solo
pubblicizzare i nostri iscritti ma soprattutto fornigli strumenti reali per agevolarli
nella carriera artistica, magari fornendo loro contatti con locali, associazioni o anche
coinvolgendoli in tutte le iniziative di cui noi siamo promotori/collaboratori.


3-Avete ottenuto il riscontro desiderato? Ovvero, numericamente parlando, quanti accessi avete in media al giorno?

Il riscontro che abbiamo avuto è andato oltre le nostre previsioni, tanto che dopo solo un
mese di vita abbiamo sentito l’esigenza di ristrutturare completamente layout e contenuti
del sito rendendolo più vicino ad un portale verticale. Oggi, dopo solo 7 mesi, abbiamo
avuto circa 2400 accessi con una media, nel mese di Novembre, di 15 contatti e un picco, il 19 settembre,
di 126 visite. Siamo indicizzati sui pricipali motori di ricerca,
abbiamo come partners altri importanti siti musicali, siamo in contatto con locali e radio,
abbiamo ricevuto elogi al sito da parte di esperti nel settore (85% il voto su HTML.IT).

E per noi questo è solo l’inizio!


4-Presentaci i membri dello staff !

Formalmente lo staff è composto da 2 persone: me (Remigio) e Dino. Io sono laureato
in informatica a Bari e mi occupo di tutta la parte tecnica del sito, Dino
è iscritto ad ingegneria informatica e si occupa dei contenuti e delle relazioni esterne.
Ad ogni modo i ruoli non sono così definiti e decidiamo sempre tutto insieme.
Praticamente lo staff è attualmente composto da circa 100 persone perchè noi consideriamo
e desideriamo che tutti i nostri iscritti siano parte attiva del portale. Con molti
di loro infatti abbiamo frequenti contatti per scambiarci informazioni, consigli
e tutto quello che possa servire a far crescere il nostro progetto il loro. Infatti siamo
sempre molto felici quando riceviamo mail dagli iscritti e siamo sempre felici di rispondere.


5-Che tipo di musica preferite?

Entrambi ascoltiamo un sacco di musica di ogni genere, prediligendo comunque il rock e
il nu metal. Tra gli artisti che preferiamo, ci sono i Guano Apes, Korn, Verdena, Marilyn Manson,
U2, R.E.M., Nirvana, Red Hot Chili Peppers…, e a Dino anche brani più vecchi, tipo
Hotel California (Eagles), Don’t fear The Reaper (Blue Oyster Cult), Heart of gold (Neil Young),
Piece of my heart (Big Bother)…


6-Qualcuno di voi suona uno strumento? E se sì quale?

Io personalmente non suono nessuno strumento, Dino ha suonato per un pò la tastiera.
Entrambi però desideriamo imparare a suonare la chitarra classica e, visto la nostra
tenacia, sicuramente un giorno lo faremo.


7-Quali sono gli attuali progetti nei quali siete impegnati?

Attualmente stiamo portando avanti due progetti: una collaborazione con “El Merendero”, nella
realizzazione di serate nelle quali si esibiranno band emergenti del nostro territorio, e una
collaborazione con una radio barese (L’ Altra radio) nella realizzazione di un programma
radiofonico sempre dedicato agli emergentti (saranno intervistati alcuni gruppi e saranno fatti
ascoltare dei loro brani.)


8-Avete dei progetti per l’immediato futuro?

Nell’immediato futuro c’è l’intenzione di realizzare alcuni concerti. Ci stiamo già muovendo per
poter fare qualcosa in primavera e, probabilmente, ci riusciremo. Il tutto è ancora in quella che noi
chiamiamo “fase di proposta”.


9-Quali differenze riscontrate tra la scena musicale barese e quella delle altre città?

Dal punto di vista della qualità assolutamete nessuna, gli artisti baresi sono davvero
molto bravi. L’unico problema nella scena barese sono le scarse iniziative e i pochi
spazi in cui esibirsi, e per questo speriamo nel nostro piccolo di riuscire a migliorare
le cose … anche se ultimamente abbiamo notato che inizia ad esserci “un certo fermento”.
Si incomincia ad essere un pò più attenti al mondo emergente.


10-Avete riscontrato difficoltà operando a Bari? Se sì, quali?

Abbiamo riscontrato grande solidarietà e collaborazione da parte dei vari iscritti.
Quello che invece ci ha delusi è la poca disponibilità da parte di altre persone che operano
in questo settore e che hanno i nostri stessi obiettivi. A molti abbiamo chiesto di
collaborare (senza lucro) per unire le forze e cercare di realizzare qualcosa di
realmente concreto, non riuscendo ad ottenere neanche una risposta. Ma non ci
siamo mai arresi e le persone realmente interessate agli emergenti alla fine ci hanno
conttatato e i progetti concreti stanno nascendo.


11-Le interviste via e-mail danno l’opportunità di “parlare” di se, pur restandosene
comodamente a casa. Pensi che Internet dia solo una falsa impressione di “comunità”
o credi invece sia un modo veloce per avvicinarsi a quelle persone che amano la musica?

Credo che Internet sia l’unione di tante comunità!! Molti si scordano che quando stanno
nel web non hanno a che fare solo con siti web, gif animate, filmati flash, contatore
di accessi …il web è fatto di persone, tutto il resto è solo contorno. La vera forza
di internet è proprio quella di riuscire dal nulla a creare legami e comunità, condividere
risorse, scambiarsi pareri e consigli … Internet è nata e cresciuta proprio per questa
sua caratteristica. La musica (soprattutto quella emergente) può essere aiutata da
Internet e non distrutta, può essere un utile mezzo per farsi conoscere, cercare contatti
utili e creare una vera e propria comunità che dia tutto il supporto possibile a chi cerca
consigli. Molti dei nostri servizi sono proprio rivolti verso questo obiettivo. Tra le altre
cose, infatti, anche noi abbiamo appena attivato un servizio di interviste via e-mail alle
quali possono partecipare tutti i nostri iscritti.

D’altro canto, ritengo che non bisogna “chiudersi nella rete” altrimenti si può rimanere
intrappolati. Noi offriamo una vetrina alle band emergenti, ma è fondamentale realizzare iniziative
che portino questi artisti fuori dal web, che abbiano un contatto diretto con il pubblico, che
sentano il calore della gente che li applaude, che li incoraggi nel continuare la difficile strada
intrapresa.

Link correlati