Questo sito contribuisce alla audience di

Matteo Salvatore: un uomo fuori dal comune

Negli anni ‘50 portò le sue canzoni in tutto il mondo con un notevole successo di critica. Divenne famoso come cantore popolare e iniziò a incidere dischi qualche anno dopo. I testi delle sue[...]

Matteo Salvatore Negli anni ‘50 portò le sue canzoni in tutto il mondo con un notevole successo di critica. Divenne famoso come cantore popolare e iniziò a incidere dischi qualche anno dopo.

I testi delle sue ballate sono vera e propria poesia proposta con passione e ironia. Riconosciuto come il poeta degli umili, fu snobbato dai media ma esaltato da quanti credevano nella forza della canzone popolare. Eugenio Bennato nell’LP “Sponda del Sud” gli ha dedicato la canzone “Italia minore”, scritta in occasione della scomparsa dell’artista.

Di questo e altro si parla nel sito del Comune di Apricena. Di seguito la parte introduttiva dell’articolo:

“Un uomo assolutamente fuori dal comune. Cantautore famoso, ha vissuto una giovinezza di miseria e di analfabetismo, riscattandosi poi con la dolcezza della sua chitarra e la forza poetica delle sue parole. Un riscatto accompagnato da mille straordinarie follie, poiché Matteo Salvatore è uomo che sfugge a ogni regola e a ogni legge, arguto e imprevedibile come ogni lazzarone, geniale e sregolato come un vero artista, ruffiano e incantatore come ogni uomo destinato al successo…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link correlato. Ciao, Luigi

Link correlati