Questo sito contribuisce alla audience di

Olio d'oliva: le colpe del consumatore pugliese

L'opinione di Stefano Caroli, Presidente dell'Associazione frantoiani di Puglia

frantoiani Stefano Caroli è anche vice presidente nazionale AIFO (Associazione Italiana Frantoiani Oleari) e sa di cosa parla quando afferma che i cittadini pugliesi hanno responsabilità in prima persona per la limitata valorizzazione del prodotto oleario della regione.

Particolarmente colpisce il suo esempio quando parla di quale prodotto offrono alcune attività ricettive. Infatti è incredibile constatare che a suo parere troppe offrono olio proveniente dalla Spagna.

Bisogna correre ai ripari e, per esempio al fine di far conoscere meglio l’olio pugliese a quanti operano nel turismo e consigliare il prodotto a coloro che visitano la Puglia, è intenzione dell’A.F.P. organizzare corsi per la degustazione dell’olio extra vergine di oliva.

Di questo e altro si parla nel sito TeatroNaturale.it. Di seguito la parte introduttiva dell’articolo:

“Nella regione che detiene il primato produttivo nazionale si spende moltissimo per l’innovazione e la formazione, ma il consumatore finale pretende solo il basso prezzo. Il grido d’allarme di Stefano Caroli, presidente di Afp, l’Associazione frantoiani di Puglia”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link correlato. Ciao, Luigi