Questo sito contribuisce alla audience di

Iniziato il processo a Slobodan Milosevic

Cominciato a L'Aia in Olanda il processo all'ex-presidente jugoslavo Milosvic per i crimini compiuti e le guerre scatenate nell'ex-Jugoslavia dal 1991 al 1999. Ma oltre a lui molti altri sono sul tavolo degli imputati...

Il processo, lungamente preparato ed atteso, è cominciato il 12 febbraio: l’ex-presidente della Jugoslavia deve difendersi dalle accuse di crimini di guerra, contro l’umanità e di genocidio per i conflitti scatenati in Bosnia, Croazia e Kosovo.

La prima udienza è stata dedicata all’atto d’accusa del procuratore Carla Del Ponte che afferma che “la ricerca del potere è l’unica motivazione alla base delle azioni di Milosevic …”.
Il giorno seguente i due sostituti procuratori, Geoffrey Nice e Dirk Rynevel espongono l’impianto accusatorio contro Milosevic, evocando i momenti più bui della guerra nell’ex-Jugoslavia: l’assedio di Sarajevo, i massacri di Srebrenica e Zepa in Bosnia, e quello di Racak in Kosovo.

Milosevic parla per la prima volta prima della fine dell’udienza contestando la legittimità del tribunale Onu, la legalità della procedura a suo carico e della sua estradizione dalla Jugoslavia, denunciando il “processo parallelo” ed il “linciaggio
mediatico
” in corso da anni ai suoi danni.

Nel giorno di San Valentino per ben quattro ore Milosevic, che si difende da solo (non riconoscendo l’autorità del tribunale non vede motivo di dotarsi di un difensore legale) in lingua inglese, contesta le accuse lamentando di subire un processo politico.
L’ex-leader serbo presenta un filmato sulla
disinformazione in Occidente durante la guerra in Kosovo e foto molto truci sulle vittime dei bombardamenti Nato.

Secondo Milosevic la popolazione albanese, ma anche serba, del Kosovo prima è stata espulsa dall’Uck, poi è fuggita in seguito ai bombardamenti della Nato, circa 800.000 profughi.

Milosevic richiede come testimoni di diversi leader occidentali degli anni Novanta: Bill Clinton, l’ex-segretario di Stato Usa Madeleine Albright, Jacques Chirac, il nostro Lamberto Dini, Tony Blair, Gerhard Schroedered Helmuth Kohl.

Quanti verranno a testimoniare?