Questo sito contribuisce alla audience di

E' finita la vecchia Guerra fredda

Con la firma della Dichiarazione di Roma nella base NATO di Pratica di Mare, la Guerra Fredda va definitivamente in soffitta ed una nuova, instabile, imprevedibile, ma molto promettente alleanza vede la luce. Di chi il merito? Funzionerà? Su quali punti è stato raggiunto l'accordo?

La Federazione russa non è entrata nell’Alleanza Atlantica, mettiamolo in chiaro, il primo ed importante passo è stato compiuto e da una contrapposizione diseguale tra ex-superpotenza sconfitta e vittorioso blocco occidentale si passa ad una collaborazione istituzionalizzata e basata su interessi ed obiettivi comuni.

In Italia si sono riuniti, accolti dal premier Berlusconi e dal segretario della NATO Robertson, i 19 leader (16 + i primi ministri degli ex-alleati dell’URSS: Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca) dei paesi della più grande alleanza politico-militare del mondo ed il presidente russo Vladimir Putin.
Insieme hanno firmato una dichiarazione comune che sancisce la nascita di un Consiglio a 20 che si riunirà regolarmente per discutere dei seguenti temi:

lotta al terrorismo, gestione delle crisi internazionali, non proliferazione delle armi di distruzione di massa, controllo degli armamenti, difesa contro i missili (Nel bersaglio quindi i c.d. Stati-canaglia del Medio Oriente), operazioni di salvataggio, cooperazione militare e riforma dei sistemi di difesa, piani a fronte di emergenze civili.

Le decisioni saranno prese col consenso di tutti, anche se la Russia non avrà alcun potere di veto sulle risoluzioni dell’Alleanza Atlantica.
Il nemico comune dei Venti è il terrorismo internazionale e l’obiettivo è il mantenimento della sicurezza in Europa e non solo lì; infatti è stata rilanciata la proposta di una conferenza internazionale per la pace tra Israele ed i Paesi Arabi, oltre ad un deciso avvertimento ad India e Pakistan affinchè il loro contrasto non sfoci in una guerra aperta.

Vedremo se Russia ed Occidente uniti riusciranno a mantenere la pace e la sicurezza nel mondo così come USA ed URSS ci riuscivano basandosi sull’equilibrio del terrore e la reciproca dissuasione nucleare…