Questo sito contribuisce alla audience di

Perchè è importante l'attacco all'Iraq?

Molti paesi si oppongono alla guerra americana contro Saddam Hussein e gli stesi alleati invitano alla prudenza ed ad attendere un mandato ONU (cioè a non intervenire sine die). Ma prima o poi l'attacco ci sarà...

La guerra al terrorismo internazionale contro la rete di Al-Qaeda è in corso di svolgimento in molti paesi: Afghanistan, Pakistan, Marocco, Filippine, etc… in tutta Europa e nel Nordamerica.

L’attenzione, però, è ormai dirottata sul conflitto quasi personalizzato tra USA ed Iraq, un paese i cui legami con Osama Bin Laden sono ancora da dimostrare e che infatti è sotto assedio per ben altri motivi da 12 anni.

Perchè per gli USA è così importante distruggere il regime di Saddam?

Gli americani vedono le armi di distruzione di massa di cui l’Iraq dispone o vuole dotarsi come un serio pericolo al proprio dominio, ai suoi alleati (in primis Israele), ai vitali rifornimenti petroliferi.
Inoltre Saddam catalizza l’avversione anti-americana, proprio ora che è al suo massimo nell’area e la stessa strategica Arabia Saudita è in bilico.

La situazione di stallo verrebbe percepita come una debolezza e gli Stati Uniti temono questo, ma il motivo principale è l’obiettivo di fare dell’Iraq un secondo Afghanistan.
Un tale esito rivoluzionerebbe il Medio Oriente, ricondurrebbe gli alleati all’ovile ed isolerebbe gli ostili Siria ed Iran.

Gli USA devono farlo ora che gli arabi sono ancora divisi, la Russia è indebolita e la Cina non è ancora troppo forte o interessata all’area.
Per fare questo non hanno bisogno dei nani militari europei e gli bastano le basi in Kuwait, Turchia e Giordania.

E’ interesse americano, però, che la vittoria arrivi in mezzo al consenso degli alleati come è successo in Afghanistan, ma questo è forse un compito anche più difficile della stessa vittoria in guerra…