Questo sito contribuisce alla audience di

L'Europa cresce a dismisura...

L'ampliamento del continente va ad Est e non solo....! Nel 2004 dieci nuove nazioni entreranno nell’Unione Europea.

L’ultimo vertice europeo di Copenaghen ha impresso una brusca accelerata al progetto di riunificazione del nostro continente e di ampliamento dell’UE.
Si è raggiunto, dopo lunghe e complesse trattative, l’accordo sulla data di entrata dei nuovi membri e sui requisiti che questi dovranno rispettare per essere ammessi nella parte “virtuosa” d’Europa.

I nuovi membri saranno 5 nazioni dell’Europa centrale: Polonia, Cechia, Slovacchia, Ungheria e Slovenia; le 3 repubbliche baltiche (Estonia, Lettonia e Lituania) ed i due staterelli insulari del Mediterraneo: Malta e Cipro.

I confini della nuova Europa arriveranno alle porte di San Pietroburgo e dell’Ucraina, nei Balcani, davanti alle coste dell’Africa e del Medio Oriente; si tratta quindi del maggior allargamento della storia della comunità, una vera scommessa che accoglie per la prima volta paesi ex-membri del nemico blocco sovietico.

I maggiori temi su cui si è trattato sono stati quelli dell’agricoltura, dei fondi e del peso nella Commissione dei nuovi arrivati, dei sacrifici loro richiesti, ma alla fine ha prevalso la volontà di non posticipare troppo l’entrata di stati che, benché in grosso ritardo rispetto all’Occidente, hanno fatto grandissimi progressi negli ultimi anni sul piano politico, economico e diplomatico.

I molto migliorati rapporti con la Russia hanno permesso anche l’entrata degli stati baltici mentre, nonostante il non raggiungimento di un accordo di pace a Cipro tra greci e turchi, l’isola di Afrodite (o meglio la repubblica greco-cipriota riconosciuta da tutto il mondo come l’unica Cipro) è stata ammessa nell’Unione.

Le ammissioni, però, non si fermano qui: nel 2007 Romania e Bulgaria potrebbero seguire e la porta è sempre aperta per le ricche Svizzera, Norvegia ed Islanda.
Più lunga l’attesa per le ancora disastrate repubbliche ex-sovietiche e balcaniche, mentre dal 2004 inizieranno le trattative per l’adesione della Turchia e forse questa è la vera grande notizia del vertice di Copenaghen.