Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

  • L'Arabia Saudita alla resa dei conti?

    Il terribile attentato terroristico di Riyadh unito ai continui scontri tra poliziotti sauditi ed affiliati di Al-Qaeda potrebbero essere solo un segnale dei futuri "anni di piombo" che attendono l'Arabia Saudita...

  • Spagna e Marocco ai ferri corti!

    Le già difficili relazioni bilaterali tra Madrid e Rabat sono adesso ai minimi storici dopo l'occupazione marocchina dell'isolotto di Perejil vicino a Ceuta, enclave spagnola in Africa del Nord.

  • Elezioni senza democrazia in Algeria

    Il FLN ha vinto le elezioni legislative in Algeria, ma l'alto tasso di astensionismo e la sfiducia della società nel partito al potere dimostra la crisi di una democrazia che non è mai sbocciata.

  • Attacco al complesso militar-industriale siriano

    Una misteriosa esplosione lo scorso 24 marzo ha distrutto una base segreta siriana bloccando la corsa di Bashar Al-Assad verso un arsenale di missili chimici e batteriologici. Incidente, sabotaggio o atto di guerra?

  • Guerra fredda tra Stati Uniti ed Arabia Saudita?

    L'11 settembre ha cambiato definitivamente i rapporti tra la maggior potenza dell'Occidente e lo stato più importante del mondo arabo. Le ragioni, però, affondano nel passato recente...

  • Lo Yemen, il buco nero della penisola arabica

    Se nel mondo arabo è diffusa l'ostilità verso l'Occidente e gli USA in particolare, in nessun luogo è così acuta come nello Yemen.

  • Tunisia, il regime personale di Ben Alì

    Forse il paese più prospero e vivibile d'Africa è la vicina Tunisia che paga, in cambio della sua tranquillità politica e del suo relativo benessere, il prezzo della libertà e della democrazia.

  • Il gelido ex-dittatore siriano Hafez el-Assad

    Hafez El-Assad è stato dal 1970 al 2000, anno della sua scomparsa, il padrone assoluto e spietato della Siria ed uno dei protagonisti più intransigenti e spregiudicati dei vari conflitti (Libano, Guerra del Golfo, Kurdistan, Palestina) che insanguinano il Medio Oriente.

  • La Siria ed il Medio Oriente dopo Assad

    La scomparsa, a lungo attesa ma giunta alquanto improvvisa nella scorsa primavera, del presidente e dittatore siriano Hafez El-Assad, apre nuovi interrogativi, ma anche speranze nel dilaniato Medio Oriente.

  • Cipro, l'isola divisa

    Nonostante molti Paesi come la Germania, il Vietnam e lo Yemen, siano di nuovo uniti, ve ne sono altri i cui popoli sono ancora divisi da confini innaturali: