Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Cattolicesimo ed emigrazione islamica.

Domanda

Vins, superlativo nel riuscire a farmi comprendere la motivazione in base alla quale a causa della poligamia non sussista nei paesi arabi il rischio per un padre di mantenersi una figlia zitella a vita, grandissimo il forum su America superpotenza scomoda, cui però non sono riuscito a collegarmi in maniera formale, comincia a serpeggiare il timore di un'involuzione autoritaria negli States, volevo adesso chiederti, non sussiste il pericolo di una recrudescenza di fenomeni da crociata a causa della massiccia emigrazione di musulmani in paesi di tradizione sia cattolica che protestante? Arriposteletronizzarci.

Risposta

Ciao Vittorio, grazie per i complimenti!!!! Spero veramente che tu riesca a dire la tua nel mitico forum caso mai illustrando le tue opinioni sull'involuzione autoritaria degli States. Riguardo il rischio di una crociata è alquanto remoto. Pensaci, lo spirito religioso è in calo in tutto l'Occidente in maniera esponenziale, basta guardare i giovani. Quelli che sono credenti si distinguono per apertura mentale verso altre culture (non tutti, ma la maggior parte). I mussulmani in Occidente si fanno abbastanza i fatti loro e non cercano di convertire chissà chi.... secondo me i conflitti potrebbero sorgere più che altro per questioni molto più terrene come la casa, il lavoro, la vivibilità dei quartieri degradati delle città e così via e la religione potrebbe essere un semplice paravento.

vit*** - 20 anni e 8 mesi fa
Registrati per commentare