Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Fondamentalismo e sottoproletariato.

Domanda

Vins, sei sempre più superlativo, esaminando il tuo intervento sul canale istruzione relativo al Medio oriente mi convinco sempre di più delle tue caratteristiche eccezionali come storico-divulgatore, inoltre sono arcicontento per essere riuscito finalmente ad essermi collegato in maniera formale al tuo forum, veniamo adesso all'argomento della e-mail; nel definire i talebani entità mostruose dal corpo da mammifero e dalla mente da rettile, mi rendo conto di aver usato un linguaggio da taverna, tuttavia intendevo affermare che, trattandosi indubbiamente di soggetti decisamente tarati a livello interiore risultano tuttavia sufficientemente coscienti dei loro limiti da rendersi conti che in un tipo di società occidentale il loro destino risulterebbe decisamente analogo a quello dei sottoproletari della società suddetta, da qui il loro ferocissimo odio nei confronti di ogni forma di modernizzazione, tu che ne pensi? P.s. Se mi da il tuo nulla osta mi accingo ad inviarti una delle mie personalissime elucubrazioni su una questione di storia antica, scusatemi infinitamente, guide di Supereva per le assurdità astruse prodotte dalla mente di un quarantenne che si permette di inviarvi a scadenze non periodiche.

Risposta

Ciao Vittorio, in primis Buon Anno!!!!! Grazie per i complimenti e prima di risponderti volevo precisare alcune cose che molti non hanno compreso dei Talebani e del mondo islamico in generale. In quel mondo, molto diverso dal nostro, la maggior parte degli atteggiamenti dei Talebani non sono per nulla sconvolgenti o considerati riprorevoli. I Talebani sono dei semplici fanatici religiosi, così come lo erano i Crociati che nel Medio Evo lasciavano lasciavano castelli, campi e botteghe in Francia, Fiandre ed Italia per imbarcarsi, combattere e morire in Terra Santa. Di questi Crociati noi oggi ammiriamo il coraggio e la fede, ma rigettiamo l'intolleranza e la violenza; lo stesso fanno gli islamici istruiti e consapevoli, gli altri, e sono la maggioranza, approvano i talebani. Per questo dire che i talebani corrisponderebbero al proleteriato in Occidente è sbagliato: essi sono nati in una società devastata dalla guerra e sradicata, nei campi profughi dell'Afghanistan. Invece i combattenti di Al-Qaeda ed i terroristi suicidi spesso sono studenti o benestanti, gente consapevole del loro odio. Invece il popolo o proletariato è imbelle ovunque, o quasi. Ciao!!!!

Vins Roboris

vit*** - 20 anni e 9 mesi fa
Registrati per commentare