Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Usa ed Iran

Domanda

Ciao Vins, Hai visto? gli americani non perdono tempo, hanno fatto accordi con i "mujahedin del popolo" iraniani in iraq e stanno già programando di come usarli contro la repubblia islamica e dall'altra parte in afghanistan, visto che molte azioni militari anti americane non sono organizzati dai taliban ma dalla resistenza organizzata da hekmatyar, stanno prendendo contatti con i taliban per usarli contro hekmatyar. altro che "guerra totale contro il terrorismo" questa è un "internazionale del terrorismo" che getta la maschera è basta! la mia sensazione è che la guerra, sia in afghanistan che in iraq, sia ancora da cominciare tanto che ieri gli americani hanno fatto entrare in iraq dal kuwait forze fresche da schierare lungo i confini con l'iran perche l'ayatollah hakim ha dichiarato che è ormai pronto per tornare in iraq inoltre ai varchi di confine iran-iraq ci sono i "mujahedin" che danno una mano agli americani per controllare la gente che transita tra i due paesi! Domadona! se gli Usa si rivolgono ai taliban in afghanistan e ai mujahedin in iraq cioè a gente da loro stesso dichiarati terroristi stanno nei guai o stanno vincendo? cordialmente

Risposta

Caro Reza, piacere di risnetirti!!! Gli eventi corrono in Medio Oriente ed il futuro è incerto. Dopo la caduta di Saddam Iran, Siria e Libano rafforzano la loro alleanza, ma nel frattempo non escludono le trattative con gli Usa dominanti. Il crollo del regime di Saddam ed il finora gevole controllo americano dell'Iraq ha sorpreso molti, am penso sia dovuto a due fattori: la dittatura di Saddam non avevav nessun seguito in patria e gli iracheni saranno per un pò riconoscenti agli Occidentali (soprattutto non vogliono che vadano via altrimenti il paese cade nel caos.... curdi e sunniti non accetteranno mai lo stato islamico che molti sciiti vorrebbero imporre); inoltre Siria ed Iran hanno per ora rinunciato a destabilizzare l'Iraq occupato dagli Usa. Perchè si sono astenuti quando ci vorrebbe poco per scatenare rivolte, guerriglie etc..? in primis temono un Iraq nel caos, poi sono stati adeguatamente "minacciati" da Powell, in più hanno visto che gli Usa sono disposti a combattere anche da soli per abbattere i loro nemici. Nonostante la retorica ufficiale gli stati islamici dell'area non si fidano del loro esercito e della resistenza della popolazione. Per quanto riguarda l'Iran, che sta appoggiando apertamente gli sciiti iracheni, la mossa dei Mujhaideen del Popolo appoggiati da Saddam è molto astuta da parte Usa. Questi ribelli, dopo un bombardamento che li ha fatti scendere a più miti consigli, possono diventare un'arma in più di Washington contro Teheran. Non penso invece che gli Usa usino i Talebani contro Hekmatyar in Afghanistan. Nelle province Pashtun comandano naturalmente clan e capi che erano al potere sotto i Talebani ed è stato saggio, soprattutto grazie a Karzai, non rovesciarli. Il vero problema dell'Afghanistan è la presenza di ex-talebani oltre la porosa frontiera pakistana. Una volta normalizzata quell'area le truppe occidentali non avranno più ragione di rimanere in Afghanistan. Che ne pensi? Che ne pensi degli ultimi attentati a Riyadh? La crisi mediorientale toccherà anche l'Arabia Saudita, un paese pieno di contraddizioni e problemi....? A presto
Vins Roboris

rez*** - 19 anni e 5 mesi fa
Registrati per commentare