Questo sito contribuisce alla audience di

Hi-Fi SSB

Un nuovo modo (o una nuova moda?) per trasmettere è l'Hi-Fi SSB, di provenienza U.S.A., che sta prendendo piede anche in Italia e che permette, con pochi moduli aggiuntivi, di ottenere un segnale audio in fonia, sempre in Banda Laterale Unica, ma di qualità molto alta.

Negli anni ‘60, quando ancora i radioamatori europei trasmettevano in Ampiezza Modulata (AM), negli Stati Uniti gli OM cominciavano ad effettuare le prime trasmissioni in SSB (Single Side Bander o Banda Laterale Unica) e queste emissioni, ricevute con apparati in AM, erano quasi del tutto incomprensibili e simili a dei miagolii, tanto che i fortunati radioamatori che già disponevano di apparecchiature di questo tipo, venivano scherzosamente chiamati “mau mau”. Dopo quasi 50 anni dalla diffusione della SSB e cioè dell’emissione in banda laterale con portante soppressa, di gran lunga più efficiente della vecchia AM e dalla banda passante molto stretta (con indubbi vantaggi in termini di occupazione di banda), ecco apparire la Hi-Fi SSB che, a discapito di una maggiore larghezza di banda, offre una qualità di modulazione eccellente. Per cominciare, gli esperti consigliano di utilizzare un microfono Behringer B1 da collegare ad un mixer stereo la cui uscita sarà collegata all’ingresso microfonico del transceiver. Naturalmente questo è il primo passo. Per ulteriori upgrade e miglioramenti, rimando il lettore alle pagine in formato PDF del link sottoriportato.

Link correlati