Questo sito contribuisce alla audience di

Addio Nunzio Filogamo

Si è spento uno dei personaggi più noti degli albori della radiofonia italiana

24/01/2002 - “Cari amici, vicini e lontani”: sono ancora popolarissime le parole scandite da Nunzio Filogamo che esprimevano in pieno - nella loro semplicità - il concetto di “radio”, inteso come medium che univa l’Italia intera e che poteva raggiungere chiunque. All’età di 99 anni, questa storica voce è scomparsa. Nato artisticamente come parte del cast della rivista I quattro moschettieri di Nizza e Morbelli, diventò noto - nel primo dopoguerra - inizialmente come cantante e successivamente come presentatore radio e tv. Tenne a battesimo il Festival di SanRemo nel 1951, quando la televisione (in Italia) ancora non esisteva. Negli anni del “boom economico”, la sua voce accompagnò milioni di ascoltatori che lo seguivano nei programmi radiofonici “Viva la radio”, “L’ora del dilettante”, “La bacchetta d’oro”, “Il campanile d’oro”, “Canzoni con nuvole”, “La rivista è bella”, “Dieci con lode”, “Il cantagiro”. Nel 1983, l’ultima apparizione via etere per condurre un memorial in omaggio al maestro Cinico Angelini.

Anticipazioni
e approfondimenti delle notizie del Canale Radio sono disponibili
nella mailing list interattiva Canale Radio Group. Per iscriversi
gratuitamente, consultare le news e poter interagire, è sufficiente
inviare un’e-mail vuota a
canaleradio-subscribe@yahoogroups.com

Le categorie della guida