Questo sito contribuisce alla audience di

Torna la musica classica nell'etere toscano

Dopo la chiusura di Radio Montebeni, sulle cui frequenze modula ora Doctor Dance, partirà a breve Rete Classica Toscana

08/06/2002 - Aveva suscitato numerose proteste la chiusura, avvenuta alcuni mesi fa, di Radio Montebeni. Ora la regione Toscana ci riprova, finanziando un progetto analogo che partirà a breve. Per maggiori dettagli, riportiamo un articolo comparso alcuni giorni fa sul quotidiano Il Tirreno:

FIRENZE - È di nuovo classica. La radio che mancava in Toscana dalla fine
dello scorso anno torna a farsi sentire. Con soddisfazione dei molti che a
quel sottofondo affidavano relax, abitudini di lavoro, aggiornamento e
crescita culturale. Non si chiama più «Radio Monte Beni» ma «Rete Classica
Toscana», tanto per non creare equivoci e dirla tutta fin dall’inizio.
Il presidente Claudio Martini, che di musica classica è raffinato
intenditore e appassionato cultore, l’aveva promesso: quell’esperienza così
fuori dal coro, originale e unica in Italia, non poteva restare senza
seguito. La promessa è stata mantenuta. Dopo tre settimane di prove e di
assestamento tecnico, fino alla fine del mese, dal primo luglio si fa sul
serio: un palinsesto ricco e articolato, tutti i giorni 24 ore su 24, se
possibile ancora più impegnato e impegnativo rispetto a Monte Beni.
«Per me - ha detto Martini nel presentare la nuova emittente - è stata
un’astinenza prolungata e negativa. Ora con Rete Classica Toscana possiamo
dire di aver raggiunto un doppio obiettivo: far rinascere un canale
radiofonico di sola musica classica, esperienza che molta curiosità e
interesse suscita anche fuori dai nostri confini, e rafforzare il sistema
toscano delle emittenti locali, un patrimonio importante che rischia di
impoverirsi sempre di più a favore di network nazionali». Chiusa una radio
se ne fa un’altra. Ma non è stato facile trovare le condizioni e soprattutto
le risorse: la Regione sostiene il progetto con un contributo di circa
115mila euro, pari a un terzo del totale dei costi previsti per il primo
anno. Defilatosi Giunti, il patron di Monte Beni («lo abbiamo coinvolto a
più riprese - ha precisato Martini - ma ha preferito non imbarcarsi in
questa esperienza»), sondato il terreno, il nuovo interlocutore è Radio
Antenna Toscana Uno, emittente pratese che può contare sulle frequenze 93.2
e 93.3 e tre punti di irradiazione, Monte Serra, Monte Morello e Reggello,
per una buona copertura che va da Pisa a Firenze, Arezzo, il Valdarno. A
dirigere la nuova radio è stato chiamato Alberto Batisti, musicologo di fama
e di provata esperienza organizzativa (la Camerata pratese, il Verdi di
Pisa) che non ha posto limiti al palinsesto, dai madrigalisti a Sockausen,
dal duecento al duemila. Con in più rubriche di approfondimento, schede,
dirette, un bollettino, notiziari di informazione culturale e flash sugli
avvenimenti del giorno.

Si ringrazia per la gentile collaborazione Daniele Cardelli

Anticipazioni
e approfondimenti delle notizie del Canale Radio sono disponibili
nella mailing list interattiva Canale Radio Group. Per iscriversi
gratuitamente, consultare le news e poter interagire, è sufficiente
inviare un’e-mail vuota a
canaleradio-subscribe@yahoogroups.com

Puoi
esprimere la tua opinione su questa ed altre notizie iscrivendoti a Talk
Media
, la mailing list (non moderata) dove si discute
liberamente di radio, televisione, satellite, internet e stampa. Per
entrare in Talk Media, invia una mail vuota a

talkmedia-subscribe@yahoogroups.com

Le categorie della guida