Questo sito contribuisce alla audience di

I linguaggi della comunicazione in radio

Si chiama "Il ComuniCattivo" ed è il nuovo ironico programma di Radio1 condotto da Igor Righetti

08/07/2003 - Comunicato stampa di Radio1 Rai

“Il ComuniCattivo” è il nuovo programma sui linguaggi della comunicazione
ideato e condotto da Igor Righetti, giornalista e docente di comunicazione
all’Università La Sapienza, in onda su RadioUno, emittente diretta da Bruno
Socillo, dal lunedì al venerdì alle 11.40.

Il programma radiofonico ironico,
giovane e divertente nonostante le serie basi scientifiche da cui prende
spunto è trasmesso in diretta fino al 12 settembre. “Il ComuniCattivo”
propone temi di attualità legati all’uso-non uso della lingua italiana e
alla comunicazione in genere. Si spigolerà nelle debolezze quotidiane
ironizzando sui linguaggi codificati, sui difetti di pronuncia, sulla
mancanza di stile.

Lo scopo è indicare come affrontare il mondo dell’
immagine, dell’apparire, di entrare nei suoi meccanismi per carpirne i
contenuti. E magari scoprire di essere in possesso di tecniche di scrittura
efficaci, di capacità di distinzione tra un messaggio informativo e uno
pubblicitario.

L’intervento di numerosi, qualificati ospiti servirà per fare il punto e
chiarire aspetti di sociologia, psicologia, marketing, pubblicità, moda e
costume, giornalismo, politica, mondo dello spettacolo. Ampio spazio verrà
dato agli studenti delle facoltà di Scienze della comunicazione (sono
diverse decine di migliaia), giornalismo e relazioni pubbliche. In ogni
puntata è prevista anche una rubrica: dalle notizie curiose provenienti dal
web, ai libri e ai siti ad alto tasso di comunicazione, dal personaggio
della settimana, agli eventi del mondo della comunicazione fino agli
aforismi inviati dagli ascoltatori che potranno intervenire telefonicamente
o attraverso fax, e-mail, sms.

“Comunicare è diventata un’esigenza primaria per tutti - dice l’autore e
conduttore del programma Igor Righetti - non soltanto per gli addetti ai
lavori. In poche altre professioni la realtà è in continuo divenire come nel
mondo della comunicazione. E non è soltanto il linguaggio a mutare: cambiano
anche le leggi, il mercato, le idee. Con questo programma, dal taglio
leggero, ma non superficiale, entriamo nel variegato mondo del comunicare,
nelle sue sfaccettature con l’intento di portare nuovi elementi di confronto
e di dibattito. Perché comunicativi si nasce, ma comunicatori, a volte, si
può diventare”.

In ogni puntata è affrontato un argomento sulla comunicazione.
Tra gli argomenti delle altre puntate figurano il burocratese, le
espressioni dialettali, la libertà di stampa, i neologismi, la confusione
nel significato delle parole, chat ed emoticon, lo “scurriculum vitae:
distruzioni per l’uso”, informare e comunicare, in questo mondo di refusi,
frasi fatte e tormentoni, le nuove professioni della comunicazione, la
comunicazione politica, la comunicazione pubblica, studiare per comunicare,
studiare per informare, parlare in pubblico e farsi ascoltare, scrivere una
lettera d’amore senza rischiare di essere lasciati, i weblog: diari
personali aperti a tutti, le nuove tecnologie per comunicare, come nasce uno
slogan, creativi si nasce o si diventa?

Vuoi
scambiare notizie, informazioni ed opinioni su radio e tv con i lettori
del Canale Radio? Iscriviti alla mailing list non moderata Talk
Media
, inviando una mail vuota a talkmedia-subscribe@yahoogroups.com

Le categorie della guida

Link correlati