Questo sito contribuisce alla audience di

RadUNI ai RadioIncontri

L'appuntamento è a Riva del Garda dall'8 al 10 giugno

La radiofonia universitaria è un fenomeno in continuo sviluppo e in costante crescita. Ai RadioIncontri le radio delle Università italiane saranno presenti in diretta dalla Fraglia della Vela Riva, per raccontare i tre giorni del festival delle radio con collegamenti e interviste direttamente da Riva del Garda.
RadUNI, associazione nata con l’intento di unificare il mondo delle radio universitarie, propone un incontro sabato 9 giugno alle ore 11.30. Tema dell’ampio dibattito: “Artisti emergenti, nuove tecnologie e la gestione dei diritti nell’era del digitale. Quale il ruolo delle radio?”. A confrontarsi su questo argomento saranno presenti, oltre al Presidente di RadUNI Romeo Perrotta, Sergio Natucci, Segretario Generale RNA, Luigi Iavarone, collaboratore di Radio3, e Mimmo Cosenza, Presidente di Sinapsi.

L’associazione:
RadUni nasce con l’intento di aggregare quanti seguano con interesse il fenomeno della radiofonia universitaria e individuino nello strumento radiofonico un volano per la diffusione di valori culturali e democratici dei quali gli atenei italiani sono promotori. Inoltre intende promuovere la ricerca e la sperimentazione sulla radio, riconoscendo e valorizzando l’autonomia di questo mezzo di comunicazione all’interno del panorama dei mass media.
L’associazione si propone di:
- incoraggiare presso gli atenei del nostro paese la nascita di nuove esperienze di radiofonia universitaria e di sostenere quelle esistenti;
- valorizzare l’adozione del mezzo radiofonico come strumento culturale, educativo e formativo;
- favorire lo scambio di idee, di contenuti e di esperienze;
- agevolare gli studenti nella ricerca di opportunità di crescita formativa e professionale in ambito radiofonico;
- collaborare con partner nazionali e internazionali a progetti legati alla formazione e alla comunicazione;
- organizzare dibattiti, convegni ed eventi.

L’associazione promuove un modello di radio universitaria che:
- agevoli la diffusione delle informazioni all’interno delle Università;
- sostenga la partecipazione attiva di tutte le componenti della comunità universitaria;
- favorisca la formazione di quanti vi collaborano;
- incoraggi la sperimentazione di nuovi linguaggi e format;
- rappresenti, attraverso i propri contenuti, l’identità del contesto al quale appartiene;
- costruisca relazioni sul territorio e stringa collaborazioni con soggetti attivi nel settore culturale e sociale;
- sia sensibile a idee, proposte, culture che hanno difficilmente visibilità sui media.

L’adesione all’associazione è aperta a quanti condividano l’idea che la radio possa contribuire a un arricchimento della comunità di riferimento e riconoscano il potenziale di questo strumento come laboratorio formativo e creativo.
L’associazione non rappresenta in alcun modo le Università ma i membri dell’associazione stessa (studenti, docenti, professionisti e altro) impegnati nel campo radiofonico.

Prodotti radiofonici:
Oltre al sito www.raduni.org da qualche mese produciamo in network RadUniNews, un giornale radio realizzato con servizi provenienti dalle varie radio universitarie che va in onda contemporaneamente sulle radio ogni mercoledì alle 20.45.
Per ulteriori informazioni: www.raduni.org

Le categorie della guida

Link correlati